Un sconosciuta amichevole

Ero in ospedale, sul punto di dare alla luce il mio bambino da un giorno all'altro. Quella donna mi si è avvicinata, era molto amichevole, e mi ha tenuto molta compagnia. Poi è arrivato il giorno, mio figlio è nato, a quel punto ho capito quali erano le sue intenzioni...

La perdita di un bambino è qualcosa da cui poche donne possono davvero riprendersi, e non possiamo giudicare tutto ciò che passa per la loro mente quando, dopo tutta l’illusione messa in quella vita che è cresciuta per mesi nell’utero, cessa improvvisamente di esistere.

È stata la tragedia che ha attraversato Sriwaluck Akethamsatien, una ragazza di 27 anni, che ha avuto un aborto il mese scorso. Ma invece di cercare il sostegno di suo marito, si sentì in preda al panico per la paura di deluderlo e prese la decisione peggiore.

“Ero incinta ma ebbi un aborto spontaneo e non potevo dirlo a mio marito perché voleva avere un bambino con tutto se stesso. Ho continuato a fingere di essere incinta e poi ho detto a mio marito che sarei andata in ospedale e sarei rimasto lì per dare alla luce il bambino”, ha confessato la donna thailandese.

Fingeva di essere incinta fino a poco prima di andare in ospedale, nella città thailandese di Phang Nga, per presumibilmente partorire. Una volta in ospedale, ha elaborato il piano perfetto per rubare un neonato e farlo passare come suo agli occhi di suo marito.

Molti non capiscono come il marito abbia ignorato la gravidanza della donna e non l’abbia accompagnata in ospedale, ma purtroppo questo è il caso di alcune culture sottosviluppate e usanze radicalmente maschili. La donna ebbe l’intuizione di fare amicizia con una coppia che aveva appena partorito un bellissimo bambino e ad un certo punto si offrì di portarlo a fare una passeggiata nella stanza. Quindi, è fuggita con il bambino in braccio , secondo il video diffuso dall’ospedale.

Le telecamere di sicurezza hanno registrato il momento in cui la donna lascia l’ospedale con un hijab per nascondere il viso, anche se è buddista e non musulmana. Il video mostra la donna che corre via attraverso il corridoio dell’ospedale prima di salire sul retro di una motocicletta.

Dopo che il materiale audiovisivo è arrivato nelle mani della polizia, hanno cercato a rintracciare il motociclista, un uomo di 50 anni di nome Chatchai Thongchai. Fu interrogato ma aveva la sua versione in sua difesa: “Non conosco quella donna. Avevo appena finito il mio lavoro quel giorno e stavo per lasciare l’ospedale quando mi chiese di portarla alla fermata dell’autobus.

Ho accettato perché mi dispiaceva per lei perché ho visto che aveva partorito il bambino ed era al sole. Quando ho lasciato l’ospedale dopo circa 1 km, è scesa” , ha detto Thongchai. Quindi riuscirono a localizzare la donna e la seguirono fino a casa sua. Si bloccò quando vide arrivare la polizia, la trovarono accanto al bambino e al marito, totalmente calma e felice.

“Ho trascorso quel tempo in ospedale facendo amicizia con la famiglia che aveva un figlio in arrivo. Ho preso il bambino dopo che si sono fidati di me per portarlo a casa. Mio marito era felice perché pensava fosse il suo bambino “, ammise la donna. Il marito fu totalmente sorpreso, mentre il direttore dell’ospedale, il dottor Surat Tantithaweeworakul, dichiarò di avere un protocollo di sicurezza, ma questo era un caso inaspettato.

Ora la donna è stata arrestata e potrebbe subire una pena detentiva fino a 5 anni per aver trattenuto illegalmente un bambino. È drammatico che una donna sia arrivata ad agire così estremamente per il panico del marito, senza preoccuparsi dell’angoscia e della sofferenza degli altri genitori che avrebbero pianto la perdita del loro bambino.

Durante la cena con il futuro genero, inizia ad avere dei sospetti. Poi scopre la verità...

Le macchie blu sul tappeto di Jacob ricordano qualcosa a sua madre

Ragazzo diventa nonno a 23 anni: la sua storia è incredibile

Doveva dirgli addio ma il suo tocco è stato miracoloso

E' nato con l'ittero, ma durante la fototerapia, è esplosa la lampada

Madre salva la vita del figlio

Sente la sua bambina piangere ma come si alza dal letto, sviene...