Una rara condizione

Sono rimasta incinta e la gravidanza proseguiva bene, ma giunto il giorno, appena ho dato alla luce mio figlio lo hanno allontanato senza farmelo vedere. Ho capito che qualcosa non andava quando all'improvviso una ventina di persone si sono concentrate intorno a lui

Home > Mamma > Una rara condizione

Andrea West è una donna amorevole che ha dovuto affrontare una delle esperienze più difficili della vita: la perdita di un figlio durante la gravidanza. Sposò il suo compagno nel 2009 e l’anno seguente festeggiarono che Andrea era incinta. Non vedevano l’ora di avere il loro bambino e avere una famiglia, ma purtroppo le cose non sono andate come previsto.

Durante un viaggio di famiglia a New York, la famiglia è andata a vedere uno spettacolo a Broadway. Andrea si stava godendo il momento al massimo, ma iniziò a sentire strane fitte. Ore dopo, quando i suoceri la portarono al pronto soccorso, ricevette la notizia più dura della sua vita. Aveva perso il suo bambino. Fortunatamente, il suo forte legame con il marito l’ha aiutata a superare questa terribile perdita e sei mesi dopo Andrea era di nuovo incinta. Andrea era incinta di 11 settimane quando ha perso il suo primo figlio. La gravidanza è passata con completa normalità ma il giorno del parto ha iniziato a complicarsi. Andrea voleva avere un parto naturale ma è rimasta per più di 24 ore senza fare progressi. I medici pensarono che avrebbero dovuto eseguire un cesareo di emergenza, ma alla fine il piccolo Adam decise a nascere. Quando il bambino è nato, Andrea non poteva vedere suo figlio e per il modo in cui i medici stavano reagendo, temeva che qualcosa non andasse del tutto bene. Qualche minuto dopo suo marito spiegò cosa stava succedendo. “Amore. Penso che ci sia qualcosa di sbagliato nella gamba di Adam . ” Andrea ha cercato di rimanere positivo, ma ha notato che in pochi minuti c’erano più di 20 persone che si concentravano attorno a suo figlio.

Il piccolo Adam aveva parte dell’addome e la gamba destra con striature nere e viola. Nessuno sembrava sapere cosa fosse, ma dopo diversi test hanno appreso che il bambino aveva una malattia della pelle conosciuta come Cutis Marmorata Congenita Telangiectasia (CMTC).

È una strana condizione che ha colpito solo 500 persone in tutto il mondo e nel caso del piccolo Adamo non c’è stato alcun impedimento per lui di essere un bambino completamente felice e attivo. Adamo ama la musica, l’esercizio e si sente orgoglioso di quei piccoli punti che lo rendono unico. Gli specialisti pensavano che il CMTC potesse causare altri seri problemi di salute a lungo termine, ma Adam non ha smesso di crescere forte e sano.

“È davvero unico e ama la sua” pelle speciale “.” Dopo anni di continue visite a medici in cui la maggioranza non aveva semplicemente mai sentito parlare di CMTC, Andrea ha deciso di condividere la sua storia per contribuire a sensibilizzare su questa condizione e che le persone possano capire che fa parte della loro natura.