Uno sconosciuto nel bosco

Quando una persona ha tutto, perché non offrire qualcosa agli altri invece di costruire muri? La storia di Michael Faling e di suo figlio è una storia di solidarietà e amore, ma nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza Mel Kathyrun Wood. Ma iniziamo dall’inizio.


Michael Faling vive a Spokane, una città nel nord-est degli Stati Uniti. Michael è un padre single di un ragazzo di 12 anni, Corey. Nel corso della sua vita, Michael ha cercato di allevarlo nel modo migliore e più sicuro possibile, ma il destino voleva qualcosa di diverso. Un giorno Michael perse il lavoro e nel giro di poco tempo non riuscì più a pagare l’affitto. Lo hanno buttato fuori di casa e la spirale è cominciata a diventare sempre più profonda. Michael e suo figlio Corey erano disperati e indifesi. Non avevano quasi nessun parente che potesse aiutarli, quindi non avevano alcuna alternativa che quella di cercare una stanza in un rifugio in città.  Ma tutte le organizzazioni gli hanno scritto dicendo che non avevano più posti disponibili per loro. Michael e suo figlio hanno dovuto vivere diversi mesi in una tenda nei boschi. Non avevano quasi cibo e Michael aveva il cuore spezzato, come poteva mandare suo figlio a scuola senza mangiare? Di tanto in tanto riuscivano a trovare un posto dove fare un bagno caldo e dormire, ma Michael e Corey dovevano sempre dormire in stanze separate nei rifugi.

Michael ha sempre cercato di mantenere alto il morale, ma suo figlio non riusciva a capire perché nessuno li avesse aiutati. “Mio figlio mi chiedeva perché non piacevamo a nessuno?” Dice il padre a nyhetskanalen KXLY .

Michael sapeva che c’era un’organizzazione che aiutava i senzatetto a trovare un appartamento, ma la linea di attesa era lunga. Persino Michael, che aveva combattuto senza sosta per mesi, stava per arrendersi. Poi Mel Woods è apparsa nel momento perfetto. Li aveva visto entrare e uscire spesso dal bosco, senza capire cosa stessero facendo, così decise di indagare un po’.

È arrivato alle sue orecchie che Michael e suo figlio Corey vivevano nella foresta. Mel, che ha una compagnia in città, sentiva di dover fare qualcosa.  Sei mesi prima suo marito, Kevin, era morto di una malattia cardiaca. Da allora viveva da sola con i suoi tre figli e il cane di famiglia, Mosè.

E quando ha sentito l’orribile storia di Michael e Corey, Mel ha mostrato il grande cuore che ha. C’era abbastanza spazio in casa sua per due persone, così andò in cerca di Michael e Corey e offrì loro un posto dove vivere, fino a quando il padre avesse trovato lavoro.

Molti pensavano che fosse pazza a lasciare entrare uno sconosciuto in casa sua, ma da quando suo marito è morto, Mel non aveva paura di nulla.

Aiutare gli altri è anche un modo per far sentire meglio Mel. “Penso che si debba aiutare chi ne ha bisogno”, dice Mel, e continua: “E quando hai tutto ciò di cui hai bisogno, perché rinchiudersi e lasciare fuori gli altri?” Grazie al generoso invito di Mel, Corey era in grado di andare a scuola tutti i giorni dopo aver fatto una buona colazione.

“Mio figlio ha riacquistato fiducia nelle persone”, dice Michael. Con qualcosa di più sicuro ora, Michael ha riacquistato le energie per continuare a combattere. Solo poche settimane dopo, Michael ha ricevuto un’offerta di lavoro, e ora Michael sta rinnovando la patente di guida per poter accettare il lavoro. È bello sentirlo!

Spesso sono le persone che hanno perso molto che tendono a dare di più. Il gesto di Mel sta cambiando davvero la vita di Michael e Corey, e la sua generosità è un’ispirazione per tutti.

Condividi questa storia se sei d’accordo sul fatto che dovremmo aiutare più spesso le persone che stanno attraversando un brutto momento.