Cambio degli armadi: 5 regole che devi seguire per uscirne viva!

Qualche idee per riordinare l'armadio e un trucco per disfarsi in modo intelligente dei capi scartati!

Home > Fashion > Cambio degli armadi: 5 regole che devi seguire per uscirne viva!

La primavera ormai è arrivata e anche chi, come me, è veramente pigra, si è dovuta arrendere alle temperature tiepide e dedicare una giornata a togliere dall’armadio pellicce e piumini per far spazio a trench, cappottini leggeri e spolverini.

Il cambio degli armadi, però, è più facile a dirsi che a farsi, causa non pochi stress e anzi, spesso sono più le volte in cui presa da un attacco di ira vorresti bruciare mezzo armadio che quelle in cui con vera classe riordini tutti i capi con la nonchalance di Carla Gozzi.

Proprio per questo motivo ho raccolto per voi (e anche per me) 5 consigli pratici per fare il cambio degli armadi senza impazzire e, anzi, organizzando gli spazi nel miglior modo possibile!

5 consigli per il cambio di stagione. Fonte- Styleandtrouble.com
5 consigli per il cambio di stagione. Fonte- Styleandtrouble.com

1)Tirate fuori dall’armadio tutti i vestiti invernali

Prendeteli tutti: cappotti e maglioni pesanti, pantaloni felpati o in lana, sciarpe, cappelli, guanti, calzini con le renne e pellicciotti morbidi. Poggiateli sul letto dividendoli per categoria: capispalla, maglioni, pantaloni, gonne, accessori e scarpe!

2) Porsi 3 fatidiche domande

L’ho indossato quest’anno?

Ci entro ancora (sinceramente)?

Ho almeno altri 2 capi con cui potrei abbinarlo?

Siate oneste in questo passaggio, concedetevi solo 2 “no ti prego, questo non posso buttarlo, lo adoro!” e scartate tutto il resto senza pietà!

Carrie di Sex and The City. Fonte- FoxNews
Carrie di Sex and The City. Fonte- FoxNews

3) Archiviare i capi invernali

Riporre i capi da tenere in degli scatoloni dividendoli per tipologia e soprattutto ricordandoci di tenere i capi più pesanti sul fondo dello scatolone e di lasciare quelli più leggeri in alto, in modo che siano facili da recuperare in caso di un brusco calo delle temperature o nelle prime giornate autunnali!

Carla Gozzi. Fonte-Real Time
Carla Gozzi. Fonte-Real Time

4) Fate una selezione dei capi estivi da mettere nell’armadio

Anche se questa selezione andrebbe fatta in autunno, prima di inserire i capi estivi nell’armadio riguardateli con occhio critico e, facendo uno sforzo, scartate i capi che difficilmente potrete riutilizzare quest’anno.

Cambio degli Armadi: 5 regole che devi seguire per uscirne viva! Fonte- Facy.com
Cambio degli Armadi: 5 regole che devi seguire per uscirne viva! Fonte- Facy.com

5) Pulite e Riempite l’armadio!

Approfittando del fatto che il vostro guardaroba è incredibilmente vuoto, prima di inserire i capi nuovi, spolverate e pulite tutto l’armadio. Inserite successivamente tutti i contenitori per calze, biancheria e accessori e infine gli abiti in modo ordinato.

Un’idea utile, soprattutto se la mattina avete poco tempo e poca fantasia, è quella di sistemare i capi per colore e frequenza di utilizzo, lasciando ai capi che utilizzate più frequentemente la parte centrale dell’armadio e il resto ai lati.

Se invece la vostra intenzione è quella di stimolare la creatività evitando di rimettere sempre le solite cose, fate l’opposto mettendo nel posto più comodo i capi che tendete ad utilizzare meno spesso!

Cambio degli armadi. Fonte- Styleandtrouble.com
Cambio degli armadi. Fonte- Styleandtrouble.com

Qualche idea per disfarsi dei capi scartati

Per quanto riguarda i capi che avete scartato, le idee per “disfarsene” sono diverse: l’abbigliamento potete portarlo in qualche negozio di usato, ne sono nati tanti negli ultimi anni, o cercare di rivendere i pezzi più carini online con app come Depop che stanno davvero spopolando nell’ultimo periodo!

Gli accessori (borse e scarpe principalmente) potete invece provare a venderli su second hand e commerce come Solofate che raccolgono oggetti firmati usati, ma in ottimo stato e li rivendono per conto vostro assicurandovi poi una commissione molto vantaggiosa! Un ottimo modo per disfarsi di oggetti (magari anche di valore) che non usiamo più recuperando anche parte dell’investimento fatto!