DAG Gioielli, quando la moda è una questione di famiglia

Ecco la storia di questo brand di moda!

Home > Fashion > DAG Gioielli, quando la moda è una questione di famiglia

E’ sempre bello raccontare storie di aziende Made in Italy che magari sono una questione di famiglia. Come accade per il brand DAG Gioielli, impresa che oggi è guidata da Daniela Corbetta e specializzata nella produzione di gioielli rigorosamente fatti a mano e in Italia. Daniela nel suo lavoro quotidiano per assicurare collezioni uniche di preziosi è affiancata dalla figlia Valentina Garavaglia: dopo 10 anni vissuti nell’industria fashion come giornalista, adesso si dedica all’attività di famiglia, portando nuova creatività al brand.

Daniela Corbetta è cresciuta nell’azienda di famiglia, la Ditta Franco Corbetta a impronta artigianale, specializzata in gioielleria, pietre preziose, una delle prime in Italia a trattare il gioiello d’epoca. La sua creatività, frutto anche dei suoi studi artistici, viene presto messa a disposizione del marchio di famiglia.

Specializzata nella ricerca di pietre preziose e semi preziose, all’inizio degli anni Ottanta la designer decide di entrare nel mondo della moda-gioiello, con la linea fresca e giovane Tataua Oro.

Grandissimi successi per il brand fondato dall’artista, che bissa il successo con DAG dedicato completamente alla famiglia e inaugurato nel 2010, con un ritorno nella gioielleria con nuove idee che non dimenticano tradizionale e artigianalità. DAG è specializzato in gioielli handmade, gioielli fatti a mano dall’ideazione fino alla creazione e al confezionamento, così ogni oggetto è unico nel suo genere.

DAG propone nel suo laboratorio-show room di via Marghera la magia artigianale che dà vita a questi preziosi: Muamara è la linea che propone preziosi con fili intrecciati che raccontano storie di vita, I custodi è la nuova linea nata dall’incontro di Daniela Corbetta con Annalisa e Marina Durante, illustratrici naturalistiche.

Una collezione tutta da scoprire… e da indossare!