Fashion dolls: scoppia il fenomeno delle bambole ispirate alla moda

Barbie diventa opera d'arte per veri collezionisti

 

Siete fan delle bambole?
Avete giocato con le Barbie fino a un’età che preferite non rivelare agli altri?
E’ arrivato il momento di rispolverare le vostre doti di burattinaie con un tipo di bambole che vi farà girare la testa se siete appassionate di moda: le Fashion Dolls.

OOAK-WHITE-DEER-FREE-FANTASY-DOLLS-by-NICKIS-FABBROCILE5
Una Fashion Doll firmata Nickis

Create dal designer e artigiano di bambole Nickis Fabbrocile, le “bambole alla moda” spaziano da abiti sexy ispirati agli anni Ottanta a tenute da guerriere selvagge alla Xena: ognuna è unica e originale, realizzata a mano e accompagnata da canzoni create appositamente per il progetto dallo stesso Nickis, che è anche cantante e musicista. Ispirate alle tendenze più in della moda attuale e passata, queste bambole riproducono le fattezze di donne adulte o ragazze, ma non mancano le varianti bambine o maschi.

87dbeae8-22fa-4fdb-a2ff-a5b84343f1eb
Una Fashion Doll di Nickis

Questa non è la prima collezione di Fabbrocile, napoletano trapiantato a Milano e con la passione per bambole, moda e musica sin dall’infanzia, che si è ispirato all’estetica Vichinga, ma anche alle suggestioni letterarie di C.E. Lewis, Narnia e fantasy per disegnare le sue bambole precedenti.

Le “Fashion Dolls” stanno diventando un vero e proprio fenomeno riconosciuto nella sfera artistica a livello mondiale, la “Bambolart”. Tant’è che il Museo Vitaloni di Milano vi ha dedicato un’intera mostra e a Los Angeles la rivista HauteDoll, dedicata al settore, crea editoriali e approfondimenti sullo stile delle riviste d’alta moda, ma con le bambole come protagoniste. Le creazioni nascono ispirandosi ai principi della Pop Art per cui ogni cosa che fa parte della nostra realtà quotidiana può divenire un’opera artistica di grande valore: è per questo che queste cugine non troppo lontane di Barbie sono divenute oggetto di culto anche per i collezionisti.

full
Una bambola da collezione

Tutto infatti nasce dalla Barbie: la bambola più IN di sempre lanciata da Mattel nel 1959 e che ha fissato gli standard per tutte quelle venute negli anni successivi. Come non menzionare la mostra “Barbie the Icon” al Mudec dedicata proprio a lei e organizzata da Antonio Russo, il maggiore collezionista di Barbie in Italia, che ha definito queste nuove Fashion Dolls come delle “sculture giocabili”. Il successo dell’esposizione in rosa ha decretato così l’affermarsi della tendenza delle bambole-opere d’arte anche nel nostro paese.

fashion-barbie

E a voi non è venuta voglia di giocare con le bambole?