Gigi Hadid testimonial per Unicef

La bella modella in giro per il mondo per la Onlus.

Gigi Hadid testimonial di Unicef. La bella e giovane modella è sicuramente una delle più apprezzate, gettonate e corteggiate di tutta l’industria fashion. Senza dimenticare il suo nutrito seguito sui social network, in particolare su Instagram, dove sono decisamente molti i follower che ogni giorno rimangono aggiornati sulla sua vita praticamente perfetta. Gigi Hadid è una ragazza molto fortunata, ma non pensa solo a se stessa. Lei da tempo è al servizio della Onlus che si occupa di difendere i diritti dei bambini di tutto il mondo.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Tra uno scatto di campagna pubblicitaria o una fotografia glamour in compagnia magari di un’altra celebrities, ecco che potrebbe capitarvi di trovare sulla pagina Instagram di Gigi Hadid anche qualche condivisione più profonda e speciale, in luoghi lontani dal mondo. Non passerelle di moda, ma villaggi dove la modella incontra ragazzi, famiglie, bambini in difficoltà, che non perdono però il sorriso.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Su Instagram recentemente la modella ha raccontato la sua avventura con Unicef alla scoperta dei rifugiati che vivono nei campi di accoglienza. La top model ha trascorso qualche giorno nelle strutture della Onlus che in Bangladesh ospitano da anni migliaia di rifugiati di etnia Rohingya perseguitati per la loro fede musulmana.

Gigi Hadid ha così potuto incontrare i rifugiati, facendo delle fotografie con i bambini e partecipando attivamente alla vita nei centri di accoglienza dell’Unicef. Qui c’è bisogno di tutto: sostentamento, cure sanitarie, educazione. Qui i bambini possono andare a scuola e avere una formazione, ma hanno bisogno di un aiuto concreto per superare i traumi che hanno dovuto subire.

Si studiano il birmano, l’inglese, la matematica, l’educazione fisica, con momenti di svago per i bambini divisi in tre classi d’età. Ci sono anche tanti spazi per le donne, dove ci sono lezioni, momenti di formazioni, incontri e molto altro ancora.

Il tutto è stato poi condiviso sui social, per raccontare a tutti i suoi follower e al mondo intero come vivono i rifugiati nel mondo. E per far capire quanto hanno bisogno di aiuto, da parte di tutti noi!