Homewear: la moda ai tempi del Coronavirus

Come vestirsi casual chic per restare in casa ai tempi del Coronavirus

Home > Fashion > Homewear: la moda ai tempi del Coronavirus

Via il pigiama, anche la moda vuole il suo spazio ai tempi del Coronavirus. L’abbiamo detto, restare a casa è un atto di responsabilità civile e umana che protegge noi stessi e il resto del mondo dal virus che si è diffuso su tutto il pianeta. La quarantena forzata ci ha costrette a mettere da parte il nostro armadio e tutti i look e gli outfit che avevamo pensato di sfoggiare questa Primavera.

Tuttavia questa non è una buona motivazione per dare spazio alla sciatteria. Quindi via i pigiami e quell’abbigliamento super comodo ma che fa inorridire a prima vista. Con questo non vuol dire che dovete abbigliarvi di paillettes, lustrini e scarpe stiletto ma dovete trovare un giusto compromesso. La soluzione si chiama homewear ed è l’abbigliamento da casa pratico e comodo ma stiloso.

Come non rinunciare alla femminilità pur dovendo restare in casa? Pantaloni in tuta con un dolcevita e un cardigan rappresenta il mix and match perfetto da sfoggiare a casa e da tenere addosso anche durante le video conferenze di lavoro. Potete scegliere anche il cashmere o la sete per le vostre attività di smart working ma anche per il relax e il comfort nella vostra casa.

Sarebbe il caso di mettere da parte anche le pantofole o comunque tenerle vicino al letto perché di questo si tratta, un accessorio per la notte. Durante il giorno invece optate per una ballerina da casa o un paio di bikini. Per il resto, ricordatevi sempre di pettinarvi e perché no, di indossare un make up naturale per apparire belle anche in casa.

 

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI