La collezione di moda autunno-inverno 2018-2019 ispirata a Malcolm X

Ecco quali saranno i trend!

Home > Fashion > La collezione di moda autunno-inverno 2018-2019 ispirata a Malcolm X

La moda ispirata a Malcolm X sfila alla vigilia della New York Fashion Week, grazie alle sei figlie del militante nero morto assassinato nel 1965, Attallah, Qubilah, Ilyasah, Gamilah, Malikah e Malaak. Una collezione di moda che si compone di felpe, di cappelli e di t-shirt che è stata presentata prima della Settimana della Moda della Grande Mela, che inizierà giovedì 8 febbraio 2018, nel quartiere di Harlem, a New York!

Qubilah Shabazz, secondogenita di Malcolm X, al New Yorker ha raccontato come vestiva il padre, che era sempre molto attento agli outfit che sfoggiava. “Mio padre è sempre stato attento al vestire. Giacca e cravatta, scarpe allacciate. Non si è mai fatto vedere in giro scarmigliato“, queste le parole della figlia.

Malcolm X Legacy è il nome della collezione di moda che si ispira alla moda di strada, con tocchi di military style decisamente interessanti. La linea è stata disegnata dalla giovane stilista Yvonne Jewnell, che ha studiato presso la prestigiosa School of Design e ha già all’attivo una collaborazione con il marchio Alice and Olivia.

La collezione proporrà, su felpe, cappellini e t-shirt, i celebri slogan di Malcolm X, come “By Any Means Necessary” o “The man who stands for nothing will fall for anything“. Frasi famose che hanno segnato un’epoca e una generazione, ma che non tramonteranno mai per il loro significato profondo e la loro importanza.

Vogliamo dare a una nuova generazione di giovani l’opportunità di capire i principi che per nostro padre erano essenziali per realizzare il potenziale individuale di ciascuno“, queste le parole delle figlie di Malcolm X che non presentano solo una collezione di moda, ma uno stile di vita e di pensiero.

Il suo esempio, le sue parole, il suo lavoro in difesa dei diritti umani, dell’uguaglianza, della giustizia, dell’orgoglio culturale e dell’indipendenza economica valgono sempre più, soprattutto oggi.