Matrimonio civile: qual è l’abito da sposa più adatto?

Ecco qualche consiglio su come scegliere tipologie, colori, tessuti e modelli.

Home > Fashion > Matrimonio civile: qual è l’abito da sposa più adatto?

Se il tuo matrimonio si svolgerà con rito civile, non limitarti nella scelta dell’abito da sposa, solo perché non ti sposerai in chiesa. Anzi.   L’abito da sposa ideale per un matrimonio civile non esiste, nel senso che dovrà rispecchiare i desideri e i gusti della sposa e tenere di conto di alcuni dettagli.

Come deve essere l’abito da sposa

Chiaramente, il luogo in cui ti sposerai influenza la scelta dello stile dell’abito. A seconda di com’è arredata la sala del comune oppure del palazzo in cui si celebrerà il matrimonio, l’abito dovrà essere in armonia con l’ambiente. Ma non è detto.

Se vuoi apparire in ogni caso come una principessa, è possibile scegliere l’abito che rispetta questo tuo desiderio e, anzi, hai anche molte più possibilità di scelta rispetto a un matrimonio in chiesa.

Per esempio, quando ci si sposa in comune, non ci sono limiti alla scelta del colore dell’abito. Si può spaziare dagli abiti rosa, avorio,     azzurri, lilla, ma anche rossi e blu.

Tipologia di vestito

Per una cerimonia civile, puoi essenzialmente indossare qualsiasi cosa ti piaccia: un abito corto, un abito ampio, lungo o un completo elegante e spezzato.

E poi ci sono anche degli aspetti pratici da considerare: un vestito corto è spesso meno costoso, più facile da trasportare se, per esempio, ci si sposa all’estero, è più comodo e lo puoi indossare di nuovo.

Il tessuto

Gli abiti da sposa sono disponibili in una varietà di tessuti e con una cerimonia civile hai molta più scelta; non sei più confinata al solito raso e seta,  crepe o broccato.

Nulla vieta di indossare un abito di lino o di cotone, per esempio. L’importante è che sia una stoffa adeguata al periodo dell’anno in cui ti sposerai.