Pitti Uomo 2016: tutte le tendenze dallo street style e le novità per il tuo lui

I must have della prossima stagione e qualche look a cui ispirarsi per la moda uomo

 

Il Pitti Uomo a Firenze è forse la manifestazione più importante di Italia legata al mondo dell’eleganza maschile e, senza dubbio, è quella più autentica e vera, proprio come lo è la città che la ospita ogni 6 mesi.
Girando per la Fortezza da Basso, infatti, si ha la possibilità di vedere da vicino tutto ciò che appartiene alla Moda Uomo a 360°, partendo dallo streetwear, dall’abbigliamento tecnico, dallo sport e dal tempo libero, arrivando fino all’abbigliamento più formale, sartoriale ed esclusivo presente nel Padiglione Centrale.

Tanti sono i brand emergenti che ogni anno trovano proprio al Pitti lo spazio più adatto per esprimersi e raccontarsi, per aprirsi al pubblico e per raccontare la propria storia, ma anche Brand ormai famosi che si rinnovano e trovano linguaggi sempre diversi per rimanere al passo con i tempi e dettare nuove regole per l’eleganza maschile.

Street Style Ph. by Federico Avanzini
Street Style Ph. by Federico Avanzini
Frank Gallucci (Street Style Ph. by Federico Avanzini)
Frank Gallucci (Street Style Ph. by Federico Avanzini)

Scott Schuman per Roy Rogers

È il caso di RoyRogers, azienda Made in Italy, pioniere nella realizzazione del denim in cui da sempre convivono forza della tradizione e spinta alla modernità e all’innovazione, che per l’Autunno Inverno 2016-17 ha deciso di creare una creare una collezione in linea con le tendenze del momento, affidandosi al gusto estetico di Scott Schuman, alias The Sartorialist, fotografo street style tra i più conosciuti al mondo.

Desktop2
Scott Schuman per Roy Rogers

La passione per il denim e la condivisione di un punto di vista comune sulla moda hanno unito Roy Roger e Scott Schuman nella creazione di una capsule collection di capi dalla forma e struttura impeccabile pensati per creare un total look unico, ispirato agli anni ’70, ma al passo con le tendenze del momento e fedele alla semplicità del prodotto Roy Rogers.

Ernesto: giacche sartoriali etno-regimental

Parlando invece di capispalla non si può tralasciare Ernesto, brand di famiglia dell’azienda Gianfranco Bommezzadri fondata a Parma nel 1956 che realizza collezioni sartoriali maschili e femminili per i più grandi brand internazionali del lusso.

Per il prossimo Autunno/Inverno il DNA anglosassone della griffe nata a Parma si combina con culture etniche e segni rupestri. I capispalla del brand Ernesto, realizzati in baby alpaca, giocano con spinati british che diventano facce tribali tra ominidi paleolitici, mentre le righe regimental si trasformano in strisce dei poncho andini. Un inedito stile etno-regimental ricco di carattere e personalità, per capispalla pratici e molto versatili confezionati seguendo la raffinata tradizione sartoriale inglese.

Desktop
Ernesto: giacche sartoriali etno-regimental

Il cappello: un accessorio must have

Grande protagonista del prossimo Autunno-Inverno e anche dello street style al Pitti è stato sicuramente il cappello: accessorio maschile per eccellenza che sta conquistando (meglio ri-conquistando) il cuore dei trendsetter internazionali. Non solo amore per i cappelli in generale, ma anche attenzione alla scelta dei materiali, a lavorazioni artigianali e molto particolari, alla scelta di materiali leggeri ed idrorepellenti, alle nuove tendenze, ai colori sgargianti e ai cappelli pratici, quasi “da viaggio”, pensati per chi è sempre in giro.

Tendenza Cappello Street Style Ph. Federico Avanzini
Tendenza Cappello Street Style Ph. Federico Avanzini

Doria 1905, azienda italiana attiva da oltre cent’anni nel mondo della cappelleria, ritrova dall’archivio storico 4 temi studiati per vestire ogni testa o ogni occasione, riproponendo forme classiche rese attuali e attraenti. Una novità assoluta è invece il modello Rain Drops: un cappello in feltro raffinato ed elegante, top di gamma della collezione, che, grazie al sapiente lavoro di un artigiano salentino, viene reso impermeabile applicando prodotti naturali atossici che, oltre a creare un effetto “cuoio” dal sapore vissuto, rendono il cappello a prova di goccia.

1915792_580009418829720_6927209529871134287_n
Doria 1905

Barbisio, invece, produttore di cappelli artigianali di altissima qualità e Made in Italy dal 1862, gioca con il tema Generation dell’89 Pitti Uomo e con la sua amatissima collezione Cervo by Barbisio proponendo cappelli artigianali che custodiscono la tradizione della maison biellese e l’arricchiscono con un tocco di modernità per creare un cappello vintage e contemporaneo allo stesso tempo, caratterizzato da un design essenziale perfetto per chi vive la via intensamente.

Desktop1
Barbisio

Formature e vaporizzazioni speciali, pitture imperfette, gommature, sciupare e strappature che rendono i cappelli adatti allo street style e all’urban style, mantenendo un’altissima qualità dei materiali utilizzati che, proprio grazie al feltro in lapin e in castoro, rendono il cappello raffinato ed elegante, seppur attuale e molto contemporaneo.

Altro trend assolutamente attuale per quanto riguarda la moda uomo è senza alcun dubbio la barba, sempre più curata e coccolata per uno stile hipster e un po’ retrò. Non si è lasciato sfuggire questa tendenza Alessandro Enriquez, designer di 10×10 ANITALIANTHEORY che, nel suo continuo viaggio tra passato e presente, tra amore per l’Italia e per la comunicazione d’epoca, per l’autunno/inverno prossimo ripercorre proprio l’amore in tutti i suoi momenti proponendo tshirt e maglioni che raccontano il primo bacio, il grande amore, il giro in vespa e anche, con un pizzico di ironia, il tradimento. Affianca però al tema dell’amore quello complementare della bellezza, quella ritualità del farsi belli sviluppato in una capsule collection realizzata in collaborazione con Proporaso, storico marchio italiano specializzato in prodotti per la rasatura. Dall’unione tra questi due brand è nata, infatti, una collezione per il prossimo Autunno/Inverno che ha portato alla creazione di capi con stampe vintage dedicate all’iconografia delle classiche barbarie italiane anni ’50.

T-shirt, camicie, cardigan e accessori raffiguranti la pratica quotidiana della rasatura, un rito tipicamente italiano e dal sapore vintage che oggi più che mai rappresenta la routine quotidiana del perfetto gentleman.

La collezione di 10x10 ANITALIANTHEORY e Proraso presentata ieri sera a Firenze da Blues Barber
La collezione di 10×10 ANITALIANTHEORY e Proraso
La collezione di 10x10 ANITALIANTHEORY e Proraso presentata ieri sera a Firenze da Blues Barber (in foto a sinistra Filippo Bologni)
La collezione di 10×10 ANITALIANTHEORY e Proraso