Siamo tutte Bridget Jones: la rivincita dei mutandoni

Da Peppa Middleton alle dive di Hollywood, ecco la nuova frontiera del dimagrimento

 

Vi siete mai chieste come superare il senso di frustrazione derivante dal guardare i corpi perfetti delle dive di Hollywood sfilare sul red carpet?
Avete mai pensato a come riportare almeno un po’al di sopra dello zero la vostra autostima dopo la visione del perfetto sedere di Pippa Middleton al Royal Wedding? Una parola: mutandoni.
No, non stiamo mentendo, parliamo proprio degli stessi mutandoni contenitivi che la trentenne imbranata più amata di sempre, Bridget Jones, indossava per un appuntamento importante. E’ proprio quella la nuova frontiera del dimagrimento e della ridefinizione della silhouette.

bridget-jones-renee-zellweger-spanx-imago
Una scena dal film “Il diario di Bridget Jones”

Altro che fuori moda e poco sexy!
Da lingerie anti-sesso per eccellenza, i “mutandoni” snellenti ritrovano il loro spazio nell’armadio di noi donne, rivelandosi la perfetta soluzione per snellire cosce e fianchi praticamente senza fare nulla: la promessa di questi indumenti, infatti, è quella di lavorare sui punti critici del nostro corpo levigando e snellendo l’esterno e l’interno coscia, la pancia e i fianchi mentre siamo sedute davanti alla scrivania, dormiamo o facciamo la spesa.

spanx
Due modelli di Spanx

Cosa sono gli Spanx?

Sicuramente non sarà la prima volta che sentirete parlare degli Spanx, gli indumenti contenitivi che la maggior parte delle donne dello spettacolo usa come “aiutino” per entrare negli abiti stupendi da red carpet – e di cui ha fatto uso anche la sorella Middleton in quel famoso 29 aprile 2011 – che però non agiscono attivamente sul grasso localizzato, ridisegnando solo temporaneamente la silhouette.

In Italia si possono acquistare su Zalando.

Altri modelli

Altri modelli di lingerie contenitiva sono imbevuti di sostanze drenanti – come caffeina, aloe e vitamina E – che vanno anche ad agire sui punti critici (ad esempio contro la cellulite).
Il downside è che con il lavaggio le sostanze si perdono, per cui a un certo punto l’efficacia sparisce e restano solo semplici guaine.

I modelli più innovativi, però sono quelli fabbricati in tessuto Innergy, un tessuto utilizzato anche per gli indumenti degli sportivi, che grazie a speciali molecole contenute nella fibra di nylon 6.6, riscaldano la zona da trattare utilizzando raggi infrarossi, esercitando un’azione levigante e dimagrante (addio buccia d’arancia!).
In più, l’efficacia non si perde dopo vari lavaggi – come nel caso di quelli imbevuti – ma dura nel tempo.
L’azienda che li ha creati è la multinazionale australiana Nilit Fibers.

Insomma, se siete delle pigrone, questa è la soluzione che fa per voi. Ma non dimenticate che la sana alimentazione e un po’ di movimento saranno sempre necessari per sentirvi in forma. Ah, e state attente alle correnti d’aria e a come vi muovete!