Slip dress: sottoveste in mostra

Sexy e sfacciata, ma anche dolce e romantica. La moda primavera 2016 sarà così.

 

Il rosa quarzo e il celeste serenità popoleranno i nostri guardaroba declinandosi in abiti sottoveste leggeri e impalpabili, pizzi vezzosi e scolli profondi.
Lo slip dress sarà la tendenza dei prossimi mesi, nei quali assisteremo a un ulteriore revival degli anni ’90 con la presenza massiccia di abiti sottoveste proposti da molti stilisti nelle collezioni primaverili: Givenchy, Celine, Saint Laurent, Alexander Wang, Rochas, Burberry Prorsum, Calvin Klein Collection, Victoria Beckham, Etro.

Adatto a chi ha un seno adolescenziale e a chi ha il coraggio di uscire senza indossare il reggiseno, l’abito sottoveste lo si può interpretare in chiave romantica o anticonformista.

Prenderemo ispirazione da Kate Moss, amante di uno stile tra il rock e il languido, dalla più polemica e grunge Coutney Love, che ha reso la sottoveste iconica e trasgressiva o dalla riservata, e dall’apparentemente timida attrice di “50 sfumature di grigio” Dakota Johnson.

Icone
Icone della moda e dello spettacolo

Minimal o arricchito da inserti di pizzo, l’abito sottoveste sarà sempre caratterizzato da spalline sottili e tessuto scivolato (morbida seta, luminoso raso e chiffon fluido), ma la novità della primavera 2016 sarà la presenza di dettagli in metallo, borchie, balze a più livelli e colori cangianti.

Basterà variare qualche elemento per ottenere stili diversi e adattare questa tendenza al proprio mood del momento giocando con gli accessori e cambiando carattere a un capo d’abbigliamento senza tempo. Il contrasto sarà ancora una volta la chiave vincente.

Per evitare l’effetto “boudoir”, basterà scegliere un abito sottoveste in tinta unita, che non segni la figura, ma cada morbido accarezzando le forme senza sottolinearle eccessivamente.

SlipDress
Saint Laurent, Givenchy, Alexander Wang

 

Di giorno l’abito sottoveste si potrà sdrammatizzare con le sneakers per un tocco sporty chic o abbinandolo a stivaletti con frange, cappelli a falda larga, fiori e maxi anelli per un look più bohemien.
Perfetti anche gli accostamenti a tessuti pesanti come maglie e cardigan a trecce per dare un ulteriore contrasto all’immagine sexy e iper femminile della sottoveste, incuriosendo senza essere troppo appariscenti.
Blazer maschili e bomber rappresentano il match ideale per le giornate più fresche così come le corte pelliccette fake fur colorate e spiritose.
Le tinte dominanti saranno quelle pastello: via libera al bianco, al cipria, al polvere, ma anche tinta nude e celeste.

SlipDress
Rochas, Celine, Burberry

 

L’importante sarà indossare sempre lo slip dress senza prendersi troppo sul serio, con la giusta dose di ironia e lasciando ad altri contesti il ruolo di femme fatale.