Una sfilata unica

Ha 4 anni e ha la sindrome di down, ma è già una star in passerella. Ma oltre al carisma di questa splendida bambina, è quello che è accaduto in passerella che ha commosso e sbalordito migliaia di persone

Per alcuni, l’idea di una sfilata di moda è presentata come qualcosa di banale e frivolo, ma questo non deve essere così nonostante i cliché che ruotano attorno a questo mondo. Lo ha dimostrato un evento tenutosi a Malta, nel mese di novembre, in cui i protagonisti erano ragazze e ragazzi meravigliose con grande talento e carisma. Ma in modo speciale, la piccola Francesca Rausi ha conquistato tutti con il suo debutto a sorpresa.

Rausi ha solo 4 anni ma è con incredibile sicurezza e tenerezza che alla fine ha affascinato tutti durante l’evento. Alla sfilata, la piccola maltese si è unita a Madeline Stuart, la prima modella di passerella al mondo con sindrome di Down. Francesca e Madeline hanno suggellato la loro amicizia con un abbraccio emotivo.

Michelle, 43 anni, è la madre di Francesca e ha rivelato che la sua bambina è un’amante delle passerelle e del balletto. La piccola gode al massimo di entrambe le attività, quindi la madre e tutta la sua famiglia si sono dedicate a sostenerla.

“Francesca fa la modella da quando era molto piccola. Lo adora ed è stata la prima ragazza a Malta a partecipare a una competizione di modelle e ha vinto la top model junior “, ha dichiarato Michelle.

Francesca brilla in passerella e questo ha finito per far innamorare i partecipanti alla sfilata, ma non sono i primi a riconoscere il grande talento e il carisma che la bambina ha come modella. Anche prima di vincere come “Best Super Junior Model” nel suo paese, aveva anche vinto la corona come “Best Small Cutie Model”.

Altri 21 modelli hanno partecipato all’evento, organizzato da Tiziana Randisi nel tentativo di incoraggiare l’inclusione delle persone con disabilità in questa area del mondo. Con grande carisma e tenerezza, questi piccoli hanno creato uno spazio nel mondo della moda e hanno aperto una nuova nicchia di lavoro in modo che anche le persone con sindrome di Down siano incluse nelle campagne di grandi marchi come Tommy Hilfiger.

“La disabilità non è un limite, al contrario, la vediamo e viviamo come una risorsa e una ricchezza da condividere”, ha affermato Tiziana. Non c’è dubbio che questo tipo di evento manda un chiaro messaggio di inclusione e spezza i canoni stretti della bellezza.

Di recente, Francesca ha anche deliziato tutti i partecipanti alla Junior Ms Christmas oltre a rallegrare tutti con le dolci immagini pubblicate nel suo account Instagram ufficiale gestito da sua madre. Per lei la cosa più importante è “la felicità nei suoi occhi ogni volta che sfila”.

Le differenze hanno smesso di essere un tabù per diventare una virtù.

Balze, ruches e volant: come seguire la tendenza più romantica della stagione

Balze, ruches e volant: come seguire la tendenza più romantica della stagione