Blur

Che fine hanno fatto i Blur? Scopriamo cosa fa oggi la band

I Blur, dal Brit Pop all'Alt Rock, hanno attraversato 30 anni di musica facendo la storia

Da padrini del brit pop ad alfieri dell’alt rock, i Blur hanno attraversato 30 anni di musica, scrivendo la storia, con canzoni e album eccezionali. Ripercorriamo dunque il loro percorso artistico e scopriamo cosa fanno adesso Damon Albam e soci.

Blur vs Oasis

Nella seconda metà degli anni 90, in tutto il mondo esplode il fenomeno Brit Pop, ovvero il nuovo pop inglese che invade le classifiche mondiali. Gruppi di punta sono i Pulp, gli Suede, gli Oasis e appunto i Blur.

La band ha già all’attivo tre album, tra i quali l’ottimo Parklife, vero e proprio manifesto del pop made in England con la celebre hit Girls and Boys.

Siamo nel 1995 e il mondo intero attende l’uscita dei nuovi album di Blur e Oasis. La sfida dei singoli va ai Blur e a Country House, The Great Escape, l’album, però soccombe contro What’s The Story Morning Glory dei litigiosi fratelli Gallagher.

I Blur e l’Alt Rock

Dopo quella cocente sconfitta, i Blur stupiscono tutti due anni dopo, nel 1997, rilasciando un album dal titolo omonimo, di puro rock alternativo, cavalcando l’onda di un genere che in quel momento stava prendendo il sopravvento.

Beeatlebum, Song 2, i’m just a killer for your love sono solo alcune delle vere perle che l’album contiene. Due anni dopo è la volta di 13, con cui la band si spinge verso territori post rock, abbracciando la psichedelia e il noise.

Tender, Coffee & Tv e Distance Left to Run sono scelti come singoli non a caso. Sono infatti gli unici brani dove il gruppo mantiene un’intelaiatura squisitamente pop.

Out of Time

View this post on Instagram

#GoOut #TheMagicWhip

A post shared by @ blurofficial on

I Blur aprono gli anni 2000 con la pubblicazione di un best of e il singolo inedito Music is My Radar. Un paio di anni dopo Graham Coxon, lascia la band, e l’album Think Tank del 2003 vede la formazione ridotta a tre elementi.

Non è un caso che orfani del chitarrista, il sound dell’album sia incentrato sull’elettronica. L’intensa e toccante Out of Time è il singolo principe. Gli altri sono Good Song e Crazy Beat.

Nonostante la band al completo si riunisca nel 2008 per una serie di concerti e nel 2010 pubblichi il singolo Fool’s Day, bisogna aspettare il 2015 per il nuovo album di inediti: The Magic Whip, che contiene i singoli Go Out e Lonesome Street.

Che fine hanno fatto i Counting Crows? Scopriamo cosa fa oggi la band

Il ritorno degli anni Novanta: le canzoni che riprendono la vecchia dance

Che fine hanno fatto i Tokio Hotel? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine hanno fatto i Good Charlotte? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine ha fatto Den Harrow? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine ha fatto Paolo Meneguzzi? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine ha fatto Francesco Baccini? Scopriamo cosa fa oggi il cantautore