Addio piccolo Alessandro

E’ accaduto il 12 aprile a Minerbio in provincia di Bologna. La peggior paura di ogni genitore, che si materializza improvvisamente e senza preavviso, è stato così per la coppia che ha perso il figlio di 19 mesi, dopo averlo portato all’asilo, com’era abitudine. E’ stato uno shock per maestre e parenti, dato che il bambino stava bene…



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Fa male solo immaginare cosa stiano passando i famigliari e i genitori del piccolo Alessandro Gaccione, un bimbo di soli 19 mesi. Sembra che tutto procedesse bene quel giorno, fino all’ora del pisolino intorno alle 15 e 30, quando le maestre dell’asilo “Mary Poppins”, si sono accorte che Alessandro aveva difficoltà a respirare e non si svegliava. I soccorsi sono stati eseguiti come da manuale. Le maestre hanno chiamato subito il 118, mentre una di loro ha cominciato a praticare il primo soccorso. La maestra in questione aveva appena fatto un corso di aggiornamento sul primo soccorso. L’ambulanza è arrivata in pochi minuti e il piccolo è stato subito portato all’ospedale di Bentivoglio, dove i medici attendevano l’arrivo del bambino. Purtroppo non c’è stato nulla da fare, ogni tentativo di far rinvenire il piccolo Alessandro è stato inutile. I genitori e i nonni si sono precipitati al pronto soccorso, dove hanno ricevuto la terribile notizia. Il corpicino di Alessandro è stato trasportato alla medicina legale, su disposizione del magistrato Roberto Ceroni. Non si conoscono le cause del decesso, si ipotizza un rigurgito nel sonno che ha soffocato il piccolo. Le indagini per il momento confermano che Alessandro non ha subito alcuna violenza e che il cibo ingerito a pranzo era di norma.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

 

Nel frattempo le maestre hanno dichiarato: “In 13 anni non si sono mai verificati problemi o incidenti. Quando ci siamo accorti che Alessandro stava male, si sono attivate tutte le procedure per soccorrerlo”.

E hanno proseguito dicendo: “Quando il piccolo è stato alzato dal lettino e abbiamo visto che non si svegliava, abbiamo subito chiamato i soccorsi. Avevamo da poco effettuato il corso di aggiornamento per il primo soccorso e subito una maestra ha praticato il massaggio cardiaco e tutte le procedure per rianimarlo. Intanto, in contatto telefonico con il 118, abbiamo seguito le indicazioni dei sanitari. Siamo vicini alla famiglia con la quale abbiamo un rapporto familiare”.

Risultati immagini per ospedale bentivoglio bologna

Sarà l’autopsia a fare chiarezza sulle cause della morte che per il momento risultano ignote. In questo terribile momento è difficile trovare parole di conforto d’innanzi a un dolore simile, non possiamo fare altro che mandare un abbraccio alla famiglia. Un’altro angelo è volato in cielo.

Risultati immagini per bimbo angelo vola in cielo

Fonte: il Resto del Carlino