Dopo 12 anni si sveglia dal coma e vede la sua mamma di 75 anni

Un uomo, in coma da 12 anni, si risveglia e trova la madre anziana al suo capezzale.

Home > Notizie > Dopo 12 anni si sveglia dal coma e vede la sua mamma di 75 anni

Un uomo dell’est della Cina, finito in coma dopo un incidente automobilistico, si è risvegliato dopo 12 anni. La prima cosa che ha visto sono state le lacrime che scorrevano sul volto della madre 75enne, che è stata al capezzale del suo letto giorno e notte.

Un uomo, in coma da 12 anni, si risveglia e trova la madre anziana al suo capezzale.

La madre amorevole, Wei Mingying, ha speso i risparmi di tutta la sua vita per assicurare le cure mediche necessarie al figlio e ha persino contratto un debito di 120.000 yuan (15mila euro). L’anziana donna, come ha raccontato ai giornalisti, è stata anche così povera che non ha mangiato per un mese intero.

Suo figlio, Wang Shubao, è rimasto tetraplegico dopo un incidente avvenuto nel 2006 a Shouguang, nella provincia dello Shandong, come riportato da Jining News. Allora aveva 36 anni. Il padre era morto quando era giovane, lasciando la madre come unico ‘angelo custode’ del figlio.

Dopo 12 anni si sveglia dal coma e vede la sua mamma di 75 anni

La donna comincia le sue giornate alle 5 del mattino. Tra i suoi compiti quotidiani lavare il viso del figlio, dargli da mangiare, prendersi cura dei suoi bisogni igienici, massaggiarlo e sistemare il suo corpo in modo tale da prevenire le piaghe da decubito. La mamma cinese si occupa in questo modo ogni giorno del figlio senza mai lamentarsi. Dal momento che ha speso tutti i suoi soldi per il figlio, la donna è arrivata a perdere anche 20 chili nel corso degli anni e ora ne pesa appena 30.

Un uomo, in coma da 12 anni, si risveglia e trova la madre anziana al suo capezzale.

Un ‘miracolo’, però, è accaduto il mese scorso quando il figlio si è risvegliato, sorridendo alla donna. Wang non è ancora in grado di muoversi o di parlare ma adesso può finalmente ascoltare la voce della madre e risponderle con i segni facciali. “Sono solo felice. Spero che si riprenda completamente”, ha detto la donna ai giornali locali, aggiungendo che non abbandonerà mai il figlio. “Mi auguro che un giorno possa tornare a chiamarmi mamma”.

La storia di Wei e di Wang ha toccato il cuore di migliaia di persone in Cina. “Non c’è nulla di più potente dell’amore di una madre”, ha scritto qualcuno su un social network. E un altro: “Solo una madre può amare così tanto il proprio figlio”. Commenti a cui non c’è bisogno di aggiungere altro…