Genitori da strapazzo

Dovrebbe esistere qualcosa come una perizia psichiatrica da superare per essere genitori. Sebbene la maggior parte dei genitori si prenda cura dei loro figli, ci sono alcuni genitori che non dovrebbero proprio averne. Queste foto sono state scattate da un passante al Walmart supermercato a Cleveland, negli Stati Uniti, e ora migliaia di persone mostrano la loro indignazione..


Per fortuna c’era una donna che ha avuto il coraggio di farsi avanti davanti a quella situazione insostenibile. Erika Burch stava comprando da mangiare al supermercato Walmart a Cleveland, in Texas, quando improvvisamente vide qualcosa di molto strano. Una bambina camminava accanto a suo padre ma andava come se si stesse appoggiando a lui in un modo molto strano. Erika guardò meglio e scoprì, con orrore, che il padre la stava tenendo dai capelli con la mano destra, tenendo appoggiata sul carrello, la mano che teneva i capelli della bambina, e, quindi, la stava trascinando per il negozio. Questo è successo lo scorso settembre e Erika ha detto alla CBS di aver sentito la bambina protestare. “Continuava a ripetere:’ per favore, basta, mi fai male, per favore, prometto che non lo farò più, per favore, lasciami andare'”, dice Erika. Erika prima guardò il padre e gli chiese di lasciar andare la bambina, ma lui le disse di non intromettersi. E’ stato in quel momento che ha fatto le foto, voleva una prova. Quindi contattò la polizia di Cleveland per denunciare l’uomo. Ma quando ha detto loro cosa era successo, la polizia ha detto che non volevano continuare con la denuncia.

Secondo loro, non c’erano prove che la bambina avesse subito danni.  Non aveva danni al corpo e la polizia insinuava che il padre aveva il diritto di essere rispettato da sua figlia finché non le causava danni. 

Ma Erika non pensava che fosse un modo di trattare un bambino, così ha pubblicato la foto su Facebook, che è stata condivisa migliaia di volte.

Il fatto ha ricevuto l’attenzione di diversi media e ora la polizia vuole occuparsi del caso. Anche i servizi sociali sono intervenuti per indagare se si tratta di abuso o meno. Potrebbe essere stato un semplice episodio, ma quando ci sono i bambini di mezzo è sempre meglio avere certezze.