I mostri si travestono da angeli

Home > Notizie > I mostri si travestono da angeli

Ho sempre creduto nella gentilezza delle persone, specialmente di quelle vicine a me. Penso che sia il modo in cui la maggior parte della gente ragiona, e così anche Cathrine St. Germain di Loveland, in Colorado. Cathrine aveva rotto con il suo ex marito, il padre di sua figlia Alyssa di 15 anni, e aveva trovato l’uomo della sua vita.

Non era uno sconosciuto, poiché si conoscevano da 20 anni. Cathrine e Aaron Scott, come veniva chiamato il suo nuovo amore, erano molto innamorati e decisero immediatamente di trasferirsi insieme. Aaron era un ex soldato della marina ed era persino stato un poliziotto prima. Come Cathrine, ha avuto figli da una precedente relazione, un ragazzo e due ragazze. Aaron era affascinante, molto familiare e davvero romantico. Per Cathrine era qualcosa di completamente nuovo, dal momento che in precedenza era rimasta intrappolata in una relazione tossica e senza amore. I due decisero immediatamente di unirsi nelle loro vite e sposarsi, ma invece di scambiarsi gli anelli nel modo tradizionale, decisero di tatuare gli anelli sulle loro dita. Il 18 giugno 2014, il matrimonio è stato celebrato, un’unione che è stata suggellata con sangue e inchiostro. Erano così sicuri del loro amore che un tatuaggio eterno come prova del loro amore non li preoccupava affatto. Solo un anno dopo, il mondo di Cathrine crollò completamente. Il 23 aprile 2015, ha ricevuto una telefonata inaspettata. Era la polizia. Le hanno chiesto di andare immediatamente alla stazione di polizia e di non dire niente a suo marito, scrive 9news.com .

Immediatamente si rese conto che era successo qualcosa di serio a sua figlia Alyssa. Aaron, l’uomo della sua vita, aveva violentato la sua bambina. L’uomo di cui si fidava pienamente, che aveva portato a casa sua, aveva commesso la più grande aberrazione che poteva essere commessa contro un minorenne.

A seguito delle accuse, Cathrine ha preso le distanze e non ha più avuto alcun contatto con Aaron, anche se lui ha giurato che era innocente ed era Alyssa che stava mentendo. Ma quando il test del DNA ha dimostrato la veridicità dei fatti, Aaron ha dovuto ammettere la sua colpevolezza e accettare la condanna del pubblico ministero per evitare un processo.

Il 20 gennaio 2016 è stato condannato a 90 giorni di prigione. Lo hanno anche costretto a registrare il suo nome in un registro di molestatori e stupratori per 8 anni. Abbastanza leggera la sua condanna, pensarono Cathrine, i suoi familiari e amici. Un crimine così orrendo doveva essere punito con una pena molto più dura.

Cathrine, che molto probabilmente si sentì parzialmente in colpa per aver messo Aaron in casa,  fece qualcosa di drastico in modo che questo personaggio non possa più nuocere un altro minorenne. Cathrine ha registrato un video, che ha pubblicato su Facebook e che ha avuto più di 63 milioni di visite.

Nel video puoi leggere tra l’altro: “Il mostro si comporta in modo normale e naturale come te e me. Sono MOLTO BRAVI quando si tratta di nascondere ciò che VERAMENTE SONO. Sono persone di cui ci fidiamo, alle quali lasciamo i nostri figli OGNI GIORNO ” Ecco il video:

È importante ricordare che non è mai colpa dei bambini. E se vengono da te e ti dicono ciò che è successo, devi crederli. Non c’è niente di peggio che non essere ascoltati e creduti quando sei stato vittima di abusi. Se sospetti che qualcuno che conosci sia stato vittima di abusi, dovresti contattare la polizia.

Fonte: Newsner