Il bambino congelato

Home > Notizie > Il bambino congelato

Andare a scuola è molto importante per tutti i bambini, di tutto il mondo. Purtroppo ci sono molti bambini che non possono godere di un istruzione, altri che devono fare sacrifici per poter seguire la scuola, e altri invece che non hanno alcun problema fortunatamente, ma che non danno il giusto peso al ruolo dell’istruzione.

La scuola li prepara per il futuro e li aiuta a costruire una base di conoscenze, li aiuta a trovare la fiducia in se stessi di cui hanno bisogno. Noi vi parleremo di un bambino, che a causa delle scarse possibilità, fatica nel frequentare la scuola, ma fa di tutto per riuscirci.  Ora la foto di questo bambino, dalla Cina, che arriva a scuola con i capelli congelati, si sta diffondendo in tutto il mondo. È entrato direttamente nel cuore di migliaia di persone ed è per questo che la sua storia continua ad essere condivisa. Il piccolo protagonista, si chiama Wang Fuman, ha otto anni, vive nella contea cinese di Xinjie. Abita con sua nonna dopo che sua madre lo ha abbandonato e suo padre si è dovuto trasferire in una città più grande per lavorare. Per poter raggiungere la sua scuola, Wang Fuman deve percorrere 4,5 chilometri ogni giorno. E ora che fa molto freddo nel paese, lui percorre quel lungo tragitto, con temperature di -9 gradi, secondo Noticias Caracol. Il direttore della scuola ha scattato questa foto e l’ha pubblicata sui social network per raccontare la dura storia del piccolo Wang Fuman.  Nella foto vediamo il povero ragazzo con la testa e i capelli completamente congelati. Anche le sopracciglia sono congelate e le sue mani sono bruciate dal freddo.

Il direttore della scuola ha spiegato al quotidiano cinese People’s Daily che il ragazzo ha deciso di andare ugualmente a lezione, nonostante il freddo, perché aveva un esame.

Ma quando il professore si è avvicinato a lui, gli si è spezzato il cuore! Non solo si era presentato completamente congelato, ma senza lamentarsi, si era messo a fare il compito in classe con le mani completamente ustionate dal freddo.

 

La sua storia ha commosso migliaia di utenti, e sono cominciate ad arrivare donazioni. Sono stati raccolti 65000 euro per aiutare il piccolo Wang, ma il governo ha preso una decisione che ha scaturito pareri discordanti. Di quei 65000 euro, solo 1000 sono stati dati a Wang, mentre con il restante dei soldi, il governo ha deciso di aiutare altri bambini che hanno addirittura più necessità di Wang. Ad ogni bambino bisognoso verranno dati circa 65 euro.

Alcune persone sono d’accordo nell’aiutare più bambini bisognosi, altri dicono che è stata una presa in giro nei confronti di chi pensava di donare per Wang. Fatto sta, che la perseveranza e l’impegno di questo bambino, hanno aiutato lui e altri migliaia di bambini. Voi cosa ne pensate della decisione del governo cinese?