Il bambino va a giocare tutti i pomeriggi al cimitero. L’insolito motivo è davvero toccante!

Home > Notizie > Il bambino va a giocare tutti i pomeriggi al cimitero. L’insolito motivo è davvero toccante!

L’amore non è solo quello che esiste in una coppia! Si può chiamare amore ogni forma di bene disinteressato e profondo che ci lega ai genitori, a un amico o a un fratello. Già, un fratello, quella figura di cui seguiremo le tracce se è maggiore o, se minore, sarà lui a seguire le nostre. Quella persona con cui siamo legati a doppio filo, che condivide esperienze a malumori, quella persona che c’è quando hai bisogno e a cui presti volentieri la spalla per piangere se ha bisogno lui. L’unico che ti può dare un consiglio disinteressato e che ti asseconderà qualsiasi cosa fai.

kk

Due fratelli condividono la vita, quei momenti famigliari che, felici o no, affrontano insieme. Quando arriva un fratellino, si crea un po’ di confusione, di dubbi, i grandi si sentono impotenti davanti a quel nuovo arrivo: ora le cose andranno condivise, ma col passare del tempo, il fratello grande, sei renderà conto che il nuovo arrivato è solo amore in più, un’altra persona a cui voler bene,d a proteggere e da amare, così come il piccolo farà con il fratellone (o sorellona).

A Cuba, precisamente a San Cristóbal, c’è una famiglia molto felice in cui vivano due bambini meravigliosi: Keilan e Karel di 5 e 7 anni. I fratelli erano molto uniti, giocavano sempre insieme ed erano inseparabili. Un giorno stavano preparandosi per andare a scuola quando Keilan ha visto una biglia sul pavimento e lo ha raccolto e messo in bocca.

canica

Il fratello che ha visto la scena gli ha subito intimato di toglierlo dalla bocca e dargli quella biglia che era pericolosa. Ma Keilan era piccolino, non ravvisava ancora il pericolo e incominciò a ridere e giocare, ma all’improvviso Keilan ingoiò il sasso e Karel corse subito a chiamare sua mamma che all’arrivo trovò il figlio cianotico. Cercò subito di togliergli il sasso di bocca e pensò di chiamare l’ambulanza ma in pochi secondi la vita di Keilan se n’era andata!

cementerio

Da quel giorno, la vita della famiglia è completamente cambiata. I genitori erano sconvolti ma Karel non capiva cosa succedeva quando una persona muore, e nessuno aveva il coraggio di spiegargli cosa voleva dire. Quando finalmente qualcuno gli spiegò che Keilan non avrebbe più giocato con lui, scherzato, non sarebbero più stati insieme e non si sarebbero più visti, Karel ha chiesto di andarlo a trovare subito: voleva vedere dov’era al cimitero. I genitori gli dissero che lo avrebbero accompagnato e lui preparò una valigia che portò con sé. Quando arrivò al cimitero fece qualcosa di veramente inaspettato: corse verso la tomba del fratello e tirò fuori dalla valigia tutti i suoi giochi. La madre non sapeva come reagire ma il figlio gli disse: “Mamma Kailan è proprio di fronte e me ed è contentissimo che sono venuto a giocare con lui, ora non è più triste!”

brother

A queste parole la famiglia rimase sorpresa perché sembrava proprio che Karel stesse giocando con qualcuno. Stanco di giocare, il bambino si sdraiò sulla tomba e, come se stesse abbracciando forte il fratello, gli ha promesso di non lasciarlo mai e da quel momento passa tutto il suo tempo libero con il suo fratellino che non c’è più e dormono anche insieme, ma la cosa bella è che in tutto questo Karel ha trovato il modo di non soffrire.

I bambini possono vedere i fantasmi? Ecco un video sull’argomento.