La presenza che più ha emozionato al funerale di Fabrizio Frizzi, è stata proprio la sua…

Home > Notizie > La presenza che più ha emozionato al funerale di Fabrizio Frizzi, è stata proprio la sua…

Come già avrete letto in ogni parte del web, i funerali di Fabrizio Frizzi sono stati seguiti da ogni parte del paese. Il conduttore era davvero amato. E’ morto all’età di sessanta anni, a causa di un’emorragia celebrale. A salutarlo si sono presentati colleghi, artisti, vip e migliaia di suoi amati fan. Ma la presenza che più ha emozionato, è stata quella di una persona speciale…

Si tratta di una ragazza di nome Valeria Favorito, a cui Fabrizio stava particolarmente a cuore. Si, perché anche se queste cose si vengono a sapere solo quando una persona non c’è più, noi vogliamo lodare questo eroe, perché Fabrizio lo è stato davvero. Nel 2000, Valeria era una bambina di soli 9 anni che aveva urgentemente bisogno di un trapianto del midollo osseo, poiché era gravemente malata di leucemia mieloide acuta. Ed è stato proprio il nostro amato conduttore a donarglielo. Fabrizio ha scelto di diventare un donatore dall’anno 1994, dopo che ha visto andare via, davanti ai suoi occhi, tre dei suoi più cari amici, a causa della leucemia. Valeria non sapeva chi fosse il suo donatore, ma l’ha scoperto grazie alla Rai e diversi anni dopo, decise di ringraziarlo durante la diretta, riuscendo a farlo commuovere dinanzi a migliaia di spettatori. Tutti noi lo ricordano come un uomo meraviglioso, simpatico, per bene, ma crediamo che questo suo gesto, merita di essere ricordato e raccontato a coloro che non ne erano a conoscenza. Guardate il video di qualche anno fa, del ringraziamento di Valeria in diretta:

Potete solo immaginare quanto quest’uomo sia stato importante nella vita di Valeria, è colui che le ha donato una seconda possibilità di vita, come dice lei, è il suo fratellone. Ci siamo commossi dopo questo video, pieno d’amore e di dura realtà.

Questo è il motivo per cui la sua presenza al funerale, ha commosso l’intero paese.

Sarai ricordato esattamente per ciò che eri caro Fabrizio, un uomo meraviglioso.