La speranza era lì

Lo tsunami che ha colpito la Tailandia e l’Indonesia, il giorno di Natale del 2004, è stato uno dei peggiori disastri naturali, con 200.000 morti. Molti furono i genitori, i bambini e gli amici perduti. Per la famiglia indonesiana Rankuti, lo tsunami è stato una tragedia quando hanno perso i loro due bambini piccoli e non sono più riusciti a trovarli.. 


Gli anni sono passati e la vita va avanti per questi genitori – ma fu una foto misteriosa, 10 anni dopo, che attirò la loro attenzione. Lo tsunami del 2004, è una di quelle volte in cui so esattamente dove ero e cosa stavo facendo. Una tragedia terribile in cui centinaia di migliaia di persone hanno perso molti dei loro cari e in cui le case della popolazione locale, vicino alla spiaggia, sono state completamente distrutte. Per la famiglia indonesiana Rankuti tutto finì in tragedia. I loro due figli di pochi anni, un bambino e una bambina, furono sorpresi dalla forza dello tsunami e scomparvero senza lasciare traccia. La famiglia era disperatamente cercando per più di un mese, con le loro foto, tra le case distrutte, sempre senza successo. Alla fine hanno capito che avevano perso i loro due cari figli. La vita andò avanti e i genitori continuarono con le loro vite. Ma nel 2014, uno dei suoi parenti si è presentato con qualcosa di veramente strano. Il parente aveva una foto di una ragazza che somigliava incredibilmente a sua figlia. Informò la famiglia di questa ragazza e immediatamente iniziarono a cercarla, a chiedere, a indagare sulla possibilità che la loro figlia fosse viva.

Sembrava che la loro figlia fosse effettivamente viva. Ma non fu così per il loro figlio. La figlia era stata registrata come bambina senza genitori e una donna anziana l’aveva adottata e l’aveva educata come se fosse sua. Il suo nome era Raudhatul Jannah e aveva poco ricordo della sua vita prima dello tsunami, il che era logico perché era così piccola.

La famiglia ha contattato la donna più anziana e quando i genitori hanno visto Raudhatul, lo hanno capito immediatamente: era lei! Dopo 10 anni di incredibile dolore per la perdita, erano finalmente riusciti a trovare e ricongiungersi con la loro figlia di 14 anni.

Era un miracolo che nessuno si aspettava e nessuno riuscì a trattenere le lacrime quando finalmente si incontrarono di nuovo.

Raudhatul ora vive con i suoi genitori biologici e il destino li ha fatti davvero riacquistare la gioia. La speranza era lì. È così bello vederli di nuovo insieme – meritano di essere felici nella vita, ovviamente l’anziana signora che ha cresciuto la bambina, continua a vederla molto spesso.