Papà scopre a cosa sua madre sottopone sua figlia, per pochi spiccioli

Ci sono venuti i brividi soltanto a leggere queste parole, ma purtroppo, al mondo, accadono anche queste cose. Quando una donna diventa madre, o lo sente dentro o non lo sente, non ci sono altre spiegazioni. Il triste e orribile episodio, è accaduto a Kansas City, nel Missouri e sta indignando il mondo intero.


Un papà, separato dalla madre dei suoi figli, stava cambiando il pannolino alla sua bambina di due anni, ma lei tremava e continuava a ripetere: “ti prego papà, non farmi male, non essere cattivo”. Questa frase ha provocato perplessità nell’uomo, che dopo aver notato anche diversi lividi sul suo corpo, ha iniziato ad avere sospetti e ha chiesto alla polizia di indagare se fosse un caso di maltrattamento. Le indagini, alla fine, hanno rivelato qualcosa di impensabile, di assurdo e di schifoso. La madre della piccola, una donna di 25 anni di nome Azzie Watson, per pochi soldi, permetteva a due pedofili di abusare della sua bambina, mentre lei rimaneva lì a guardare tutto, per poi prendersi la sua parte. E’ stata arrestata insieme al suo compagno, un uomo di quarantatre anni di nome Charles Green. Purtroppo la bambina è stata vittima di quegli abusi per diverse volte e non è l’unica cosa orribile, dalle analisi, sono state trovate tracce di anfetamine nel suo sangue. Per il momento ancora non è stata decisa la pena definitiva ne per la donna ne per coloro che hanno toccato questa povera bambina. Ma una cosa è certa, tutti vogliono che giustizia sia fatta!

Non sarà facile per la piccola superare questo trauma ma con l’amore della sua famiglia ce la farà.

Una cosa positiva c’è, sembra che dal momento della separazione con sua madre, la piccola non abbia mai chiesto di lei.

Quando le indagini degli agenti saranno terminate, tutti i coinvolti saranno processati.

Rimaniamo, quindi, in attesa di una pena esemplare!

Fonte: ilmessaggero.it