Pensavano fosse incinta ma aveva un “alieno” dentro lo stomaco

L'incredibile storia di Keely Favell, 28enne britannica.

Home > Notizie > Pensavano fosse incinta ma aveva un “alieno” dentro lo stomaco

A una donna di 28 anni è stata rimossa una cisti dal peso di 26 chilogrammi e la sua trasformazione è stata documentata dal Daily Mail. Protagonista di questa storia è la britannica Keely Favell che aveva detto ai medici di essere incinta ma i tre test a cui si era sottoposta erano risulati negativi.

Pensavano fosse incinta ma aveva un "alieno" dentro lo stomaco

Chi si imbatteva nella donna pensava che fosse incinta o che stava ‘semplicemente’ accumulando peso. In realtà, dietro a quei chili in più e alla pancia che aumentava sempre più di dimensioni, c’era una verità tragica.

All’insaputa di Keely e dei medici, nel grembo della donna si stava sviluppando una cisti ovarica dal peso di sette neonati. La 28enne, che ha perso un terzo del suo peso corporeo dopo la rimozione della massa in seguito a un intervento chirurgico, ha detto: “Avevo perso di vista quanto fossero diventate difficili anche le cose semplici come guidare un’auto o salire le scale. Ora sto tornadno a vivere e non ringrazierà mai abbastanza il chirurgo che mi ha operata”.

Pensavano fosse incinta ma aveva un "alieno" dentro lo stomaco

Keely Favell ha cominciato a guadagnare peso nel 2014 ma aveva accusato il suo corpo di quel cambiamento: “Sono stata sempre grossa – ha raccontato al Daily Mail – ma nel corso di un paio d’anni la mia pancia si era ingrandita di molto. Non riuscivo a capire il perché. Mi allenavo, mangiavo sano ma diventato sempre più grossa. Credevo solo che stessi mettendo del peso. Io e il mio compagno, Jamie Gibbins, ci siamo anche chiesti se fossi incinta ma i test ci dicevano il contrario”.

Dopo aver perso i sensi al lavoro nell’estate del 2016, Keely si è presa di coraggio ed è andata dal medico. Non sapeva che quello svenimento fosse collegato al suo aumento di peso inspiegabile ma i medici l’avevano liquidato come un effetto collaterale dei farmaci per la cura della pelle.

Pensavano fosse incinta ma aveva un "alieno" dentro lo stomaco

“Le mie analisi del sangue sono tornate nella norma e quando sono svenuta di nuovo – ha raccontato la donna –  quella volta mi è stato detto che probabilmente era un effetto collaterale delle compresse dell’acne che mi erano state prescritte, ma non aveva senso perché avevo smesso di prenderle sei mesi prima”.

“Il mio medico – ha aggiunto – non ha neanche tentato di esaminarmi. Ero seduta lì con un cappotto grande, ho indicato la mia pancia e ha insistito sul fatto che fossi incinta, nonostante gli esami del sangue avessero escluso che aspettassi un bambino.

La ragazza ha raccontato che “la gente che s’imbatteva in me era convinta che fossi in stato di gravidanza. È stato così imbarazzante spiegare che era solo grasso. Ricordo di aver provato a comprare dei vestiti per la stagione delle feste natalizie nel dicembre 2016 e nulla mi andava bene”.

Pensavano fosse incinta ma aveva un "alieno" dentro lo stomaco

Convinta che la sig.ra Favell fosse incinta, il suo medico la sottopose a un’ecografia. Tuttavia, invece che apparire sullo schermo l’immagine di una nuova vita, c’era solo nero.

“L’espressione sul viso del medico diceva tutto – ha raccontato la donna – qualcosa non andava e quando mi ha detto che doveva ricevere una consulenza, sono entrata in panico. Jamie ha fatto del suo meglio per rassicurarmi, ma mi sono sentita paralizzata dalla paura”.

La scansione TC ha rivelato, quindi, la presenza di una cisti circondata da fluido. Non era grasso ma un sacc di fluido di 25 centimetro nella sua regione addominale.

La donna, quindi, è stata indirizzata a un consulente di ostetricia: “A quel punto anche camminare era una lotta e avevo difficoltà a respirare”, ha raccontato Keely. “Ero una guidatrice terribile perché a malapena riuscivo a stare dietro al volante della mia macchina. Non dimenticherò mai l’espressione di shock sul volto dell’esperto che mi ha visitata. Ha detto che avevo una grande massa ovarica e l’unica opzione era un intervento chirurgico. Non riusciva a dire cosa fosse o quanto fosse grande. Mi ha avvertito che ce ne potrebbero essere più di una e collegate ad altri organi”.

Pensavano fosse incinta ma aveva un "alieno" dentro lo stomaco

Keely ha raccontato di essere rimasta intontita per via dell’anestitco mentre la riportavano in reparto dopo l’operazione: “Mi hanno spiegato quanto fosse grande questa cisti e mi hanno mostrato le foto. Non potevo credere di aver camminato per così tanto tempo con quell’alieno dentro di me. Sembrava un enorme mucchio di gelato, così l’ho chiamato signor Whippy”.

Alla donna è rimasta una cicatrice di 30 centimetri ma, poco dopo l’operazione, è tornata in piedi ed è stata dimessa solo quattro giorni dopo dall’ospedale, tornando a vivere come prima.