Perde la vita salvando due bambini

Home > Notizie > Perde la vita salvando due bambini

Quando qualcuno ci dice la parola “supereroe”, abbiamo la tendenza a pensare a un uomo ben formato, come se in tutta la sua vita non facesse altro che andare in palestra, estremamente attraente e mascolino, con un vestito simile a quello dei personaggi Marvel o almeno con un lungo mantello.

È un supereroe perché ha poteri che nessun altro possiede, come la capacità di volare, la velocità sovrumana, l’intelligenza o poteri magici. E se tutte quelle qualità fossero una semplice metafora? Sappiamo tutti che i supereroi nella forma sopra presentata non esistono, ma ciò non significa che i supereroi non esistono. Al contrario! Il vero supereroe è colui che fa ciò che deve essere fatto al momento giusto, indipendentemente dal prezzo che deve pagare. Indubbiamente, sono parole molto accurate quando pensiamo a Cheng Changjiang. L’immagine che puoi vedere qui sopra è l’ultima immagine di questo ragazzo. La storia che ha avuto luogo in seguito è qualcosa che vale la pena conoscere. Cheng Changjiang, un giovane di soli 18 anni, si stava rilassando dopo aver terminato gli esami e stava facendo delle foto a Xinyang, una zona rurale della provincia di Henan, nella Cina centrale. Tutto sembrava calmo e la felicità dopo aver terminato gli esami era nell’aria. Tuttavia, in pochi istanti tutto è cambiato per il ragazzo. Il ragazzo ha rischiato la sua vita senza pensarci due volte, quando ha visto due bambini in difficoltà. Cheng era molto felice quando ha scattato questa foto. Sembrava avere una vita preziosa e lunga davanti a lui. Nessuno poteva immaginare che il fato gli avesse preparato un altro destino. Dopo qualche istante … sarebbe morto. Tuttavia, la sua morte non fu invano. Dopo aver scattato quella foto, Cheng si rese conto che due bambini erano caduti in acqua e che stavano correndo il pericolo di affogare. Sapeva che era lui o nessuno.

Cheng non sapeva nuotare e lui stesso rischiava di affogare, ma salvare la vita dei bambini in quel momento era molto più importante. Non poteva permettersi di guardare mentre la morte prendeva le vite di quei due piccoli.

Sentì le loro grida e fu abbastanza per lui da risvegliare tutto il coraggio che aveva dentro e saltare nell’acqua. Dopo aver salvato l’ultimo bambino, un altro uomo venne in suo aiuto. Dopo avergli passato il secondo bambino, Cheng Changjiang scomparve sott’acqua. Altre persone vennero in suo aiuto e lo portarono fuori dall’acqua, ma era troppo tardi. “Quando lo abbiamo tirato fuori dall’acqua, era morto, non c’era nulla che potessimo fare per salvargli la vita”, ha commentato uno dei testimoni dell’intero evento.

Secondo la sua famiglia e gli amici, era tipico per Cheng mettere a rischio la sua vita per aiutare gli altri. La storia che abbiamo condiviso con te dimostra che il vero supereroe non è colui che indossa e lotta con poteri provenienti da un altro mondo, ma è l’amico semplice e comune che puoi avere accanto, o può anche essere tu stesso e ancora non lo sai . È colui che, al momento opportuno, è capace di dare tutto solo per salvare la vita di altre persone.

Con questo articolo vogliamo rendere omaggio a Cheng Changjiang della Cina che ha dimostrato che, indipendentemente dall’età, dal sesso o dal paese di origine, l’eroe può essere chiunque.