Sfoga la sua rabbia all’interno dell’ospedale, dopo aver visto sua figlia

E’ accaduto a Napoli, diversi giorni fa, ad una coppia del posto. Stefano e Maria, quaranta e trentaquattro anni, si sono innamorati, si sono sposati e adesso la vita ha regalato loro la splendida notizia di aspettare un bambino, dopo undici anni. La gravidanza è avanzata senza problemi, ma quello che avrebbe dovuto essere il giorno più bello della loro vita, quello del parto, si è trasformato in qualcos’altro…

Stefano, il neo-papà, dopo aver visto la sua bambina, una bellissima femminuccia, ha scatenato la sua rabbia all’interno dell’ospedale. Il suo comportamento, è stato così esagerato, che è dovuta intervenire la polizia e adesso deve rispondere all’accusa di maltrattamento e devastazione. La sua reazione è stata dovuta al fatto che la piccola avesse la pelle nera, quindi non poteva essere sua figlia. In molti lo hanno compreso, in molti hanno giustificato la sua rabbia. D’altronde sei lì, in quello che credi il giorno più bello della tua vita, pronto ad abbracciare la tua prima figlia, una delusione così, fa male davvero. Poi, come è scontato che sia, quando succedono queste cose, gli abitanti cominciano a sparlare… le voci che girano in questo momento, dicono che Maria abbia un amante di origine africana, già da diverso tempo. Voci che, sicuramente, non aiutano in una situazione così. Secondo i medici, la probabilità che un bambino di pelle scura, nasca tra due genitori di un altro colore, è una su un milione.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

E’ stato, naturalmente, richiesto il test de DNA.


Solo allora, si avranno conferme.

Voi cosa ne pensate?

Fonte: retenews24.it