Spari a Torre Annunziata, ferito bambino di 8 anni

Le notizie che riguardano tragedie su i bambini, sono sempre orribili da sentire. Nessun piccolo dovrebbe mai soffrire, secondo il nostro parere. Devono godere della loro infanzia e non dovrebbero essere vittime di quello che ha di terribile la vita. Sono innocenti ed ingenui e l’unica cosa che devono saper fare è giocare ed essere spensierati.


Purtroppo, però, alcune volte capitano degli incidenti che, solo al pensiero, ci fanno venire i brividi. Oggi abbiamo deciso di parlarvi di quello che è accaduto l’altra sera a Torre Annunziata. Tutto è iniziato intorno alle ore venti, di venerdì sera, al Rione Provolera. Un bambino di soli otto anni, era in strada a giocare con i suoi amichetti. Quando ad un certo punto, per ragioni ancora da spiegare, è stato colpito da un colpo di pistola all’occhio. Ovviamente, la madre è andata subito a vedere, ma la scena ha colpito tutti. Poi, l’hanno portato subito all’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase. Scoprire tutto questo per noi, è terribile. Nessun piccolo dovrebbe mai vivere una situazione del genere. E’ traumatico, doloroso e sarà una ferita che si porterà a vita. Secondo NapoliToday, la ferita è superficiale e non ha provocato gravi problemi all’occhio del bambino. Secondo i testimoni, la vittima stava giocando in Vico Forni, un quartiere della città. Anche il piccolo, ai carabinieri ha detto questo. Ora gli investigatori, stanno indagando su come sia potuta accadere una cosa del genere e stanno provando a ricostruire la dinamica.

Sembrerebbe che quando sono andati sul posto, non sono stati trovati altri proiettili e che nessuno del quartiere abbia detto quello che ha visto.

Il padre del piccolo è pregiudicato e le piste dei carabinieri sono due: o la vendetta trasversale oppure un incidente in circostanze tutte da chiarire.

Storie come queste ci fanno riflettere su come sia terribile vivere in questi posti.

Aiutateci a far capire a tutti che l’infanzia dei bambini è sacra!