Storia di un bambino prematuro

Non tutti desiderano avere figli, ma averne è un emozione unica. E’ qualcosa che ti cambia dentro, non sempre positivamente purtroppo, ma ciò che si prova è indescrivibile, e i momenti di gioia e tristezza possono arrivare agli estremi. Ecco perché se sorgono problemi si può provare l’angoscia più inimmaginabile e soffrire fino al limite della sopportazione.

Fortunatamente anche ciò che inizia come una possibile tragedia, può trasformarsi in una bellissima storia a lieto fine. Questa è la storia di una coppia che ha trascorso momenti di vera sofferenza. Tutto bellissimo quando lei è rimasta incinta, purtroppo però il bambino è nato molto prematuro, a soli 5 mesi di gestazione. Le probabilità che potesse sopravvivere erano davvero scarse, il corpicino di una bambino così piccolo non si è ancora formato. Ma questo piccolo guerriero di soli 600 g ha lottato insieme ai suoi genitori, una famiglia che non si è mai arresa. Hanno trascorso 107 giorni in ospedale, ma alla fine hanno vinto! Il piccolo si è formato bene, e adesso è un bellissimo bambino sano e forte. La storia di questa nascita prematura è stata racchiusa in un filmato che sicuramente vi farà venire le lacrime agli occhi. E’ stato il papa stesso a documentare il primo anno di vita del bambino. Il video inizia con il neonato piccolissimo che per la prima volta viene preso in braccio dalla mamma, ricoperto di tubi e macchinari attaccati al corpo, perché potesse restare in vita. Immagini davvero forti che si trasformano man mano in bellissimi momenti di gioia e felicità. Ecco il video di seguito.

Siamo sicuri che le immagini vi hanno commosso. Ma non è finita qui.

Dopo questa ardua battaglia…

Il piccolo è diventato un bellissimo bambino.

Guardate com’era a un anno…

Eccolo a due anni…

Ed ora, forte e bello!

La speranza era lì

La speranza era lì

La "bimba palla" abbandonata alla nascita perché senza gambe, diventa milionaria.

La "bimba palla" abbandonata alla nascita perché senza gambe, diventa milionaria.

La mamma brucia lo stupratore della figlia tredicenne

La mamma brucia lo stupratore della figlia tredicenne

Chi era il papà omicida-suicida che si è disfatto di sua moglie e sua figlia e perché l'ha fatto?

Chi era il papà omicida-suicida che si è disfatto di sua moglie e sua figlia e perché l'ha fatto?

Il bambino va a giocare tutti i pomeriggi al cimitero. L'insolito motivo è davvero toccante!

Il bambino va a giocare tutti i pomeriggi al cimitero. L'insolito motivo è davvero toccante!

La storia di Nolan

La storia di Nolan

Addio piccolo Alessandro

Addio piccolo Alessandro