Un problema insolito

Quando la mia bambina aveva solo un anno, ricordo che mio padre la vide nella culla che si trovava vicino alla finestra e mi fece notare che poteva essere pericoloso quel posto. Io non ci vedevo alcun pericolo, ma lui mi disse che la piccola avrebbe potuto appendersi alle tende e il bastone le sarebbe caduto dritto in testa.


Questo per spiegare che per quanto cerchiamo di tenere al sicuro i nostri piccoli, il pericolo si annida in ogni angolo. Ma diventare paranoici non è un opzione allettante che oltretutto non serve a niente, dato che ci vuole anche una buona dose di “sfortuna” o “fato” o chiamatelo come volete, perché accadano certi incidenti. I genitori di questa storia vogliono mettere al corrente di un pericolo che si può presentare quando usiamo il barbecue, ma basta stare un po’ attenti per evitare gli incidenti. Ovviamente l’attenzione ai dettagli arriva dalla conoscenza del pericolo. In una meravigliosa giornata estiva, Nadia e la sua famiglia hanno preparato un barbecue nel loro giardino. Non vedevano l’ora di gustare un succoso hamburger preparato sulla griglia e Anthony fu uno dei primi ad averne uno. Ma dopo aver tirato il primo morso la sua faccia da entusiasmo è svanita. Anthony disse a sua madre che sentiva qualcosa che gli grattava la gola, come una siringa. Nadia era terrorizzata e portò Anthony correndo all’ospedale, dove gli fecero una radiografia della gola. Quando il dottore vide l’immagine agì immediatamente.

Ciò che Anthony sentiva come una siringa si rivelò essere una parte di una vecchia spazzola per griglia che la famiglia aveva usato per fare il barbecue. La spazzola era molto usata e una delle setole cadde e si attaccò all’hamburger di Anthony.

I medici si resero conto che Anthony aveva bisogno di un intervento chirurgico. L’operazione è stata eseguita senza complicazioni, con grande sollievo della sua famiglia.

Anthony ha anche sofferto di un’infezione, ma non era grave e ha continuato a godersi l’estate una volta guarito.

Per favore considera di condividere questo articolo in modo che altri genitori siano più attenti con gli strumenti del barbecue e che nessun altro bambino o adulto debba passare attraverso quello che è successo ad Anthony.