Un sacrificio per amore

Non ci sono molte cose più forti dell’istinto materno. Quando un gruppo di soccorritori stava cercando sopravvissuti dopo un terremoto in Asia orientale, ne ebbero una forte prova che lascio molti di loro commossi. La storia si è diffusa molto sui social network nel corso degli anni e parla di quanto possa essere forte l’amore di una madre.



Bisogna vivere i sentimenti per poterli capire. Non si può immaginare cosa prova una madre per il proprio figlio, finché non si diventa madre, come non si possono capire tante altre cose se non vengono vissute sulla propria pelle. Ma ciò che è sicuro è che molte madri darebbero la propria vita pur di salvare il proprio figlio. Ed è esattamente ciò che i soccorsi hanno trovato, una prova di questo grande amore. Quando i soccorritori stavano cercando tra le rovine di una casa che era crollata, hanno trovato una donna, che era praticamente in posizione fetale, secondo la CNN. Sfortunatamente non potevano fare nulla, la donna era già morta. Ma quando continuarono a scavare trovarono qualcosa che lasciò tutti scioccati. Sotto la madre c’era suo figlio. Apparentemente la madre aveva cercato di proteggere suo figlio quando si è verificato il terremoto. I soccorritori hanno subito capito che il bambino era vivo, secondo Narialand.com. Si stima che la madre e il figlio siano rimasti sepolti per 24 ore, ma era un miracolo che il bambino fosse sopravvissuto.

I dottori si affrettarono verso il bambino. Accanto a lui c’era un cellulare avvolto in una coperta. Il cellulare aveva un messaggio nello schermo. Quando uno dei soccorritori ha letto il messaggio, ha iniziato a piangere.

“Se sopravvivi, non dimenticare mai che ti amo.”

Grazie al fatto che la mamma ha agito così in fretta, il bambino è sopravvissuto e ora migliaia di persone rendono omaggio a questa coraggiosa mamma.