Un’amicizia con 78 anni di differenza

A volte sembra che le persone anziane vengano ignorate e dimenticate, ma solo perché hai compiuto 65 anni e sei andato in pensione, non significa che non rimani una persona vivente con sentimenti e pensieri. E solo perché hanno vissuto una lunga vita,  non significa che non hanno più bisogno di rapporti di amore e di amicizia, al contrario.



E’ forse un momento nella vita in cui si ha più bisogno di attenzione, è una fase che può causare molta solitudine, alcuni hanno già perso il loro partner e gli amici più cari. Per questo motivo voglio condividere questa storia su Norah, di 4 anni, che ha parlato con un “vecchio” al supermercato e le loro vite sono cambiate per sempre. Tara Wood è la madre di sette figli. Quando sua figlia Norah compì 4 anni, le accadde qualcosa di incredibile, sentì che doveva condividere la storia che ora si diffonde in tutto il mondo. “Il giorno prima che mia figlia Nora compisse 4 anni, è successo qualcosa di incredibile. Dopo l’asilo, iniziò a parlare di un uomo più anziano che attraversava il parcheggio. Mi ha detto che gli piacevano le persone anziane: “Mi piacciono le persone anziane perché camminano lentamente come me e hanno una pelle morbida come me. Presto tutti moriranno, quindi voglio dare loro tutto l’amore che posso prima che muoiano. Sì, era un po’ macabra e strana l’ultima parte del suo commento, ma mi piaceva il suo modo di pensare. Sono rimasta sorpresa dalla sua compassione e ho postato le sue parole su Facebook quando sono tornata a casa, in quel momento non capivo quanto seriamente stesse parlando “.

“Il giorno dopo era il suo compleanno, quando stavamo andando a casa dopo la scuola, mi ha chiesto se potevamo passare al mercato per comprare i dolci per festeggiare il suo compleanno con i suoi fratelli dopo cena. Come potevo negarglielo per il suo compleanno? Ho messo Norah e sua sorella più piccola in un carrello del supermercato, sono andata direttamente ai dessert, dopo aver scelto alcuni biscotti mi sono fermata davanti un cartello pubblicitario che ha attirato la mia attenzione. Mentre ero impegnato a restituire alcuni prodotti che avevo trovato prima, vidi che Norah si era alzata nel carrello e indicava eccitata una persona: “Ciao vecchio! Oggi è il mio compleanno!”

L’uomo era molto anziano con una faccia senza espressione e aveva grandi sopracciglia, prima di riuscire a  rimproverarla per averlo chiamato “vecchio”, il signore si fermò e si girò verso di lei. Se era stato infastidito dalla sua mancanza di educazione, allora non lo dimostrò, la sua espressione cambiò in un volto amichevole e poi rispose: “Ciao piccola! E quanti ne compi oggi? Parlarono per qualche minuto, l’uomo disse “buon compleanno”, poi ci salutammo. ”

“Abbiamo incontrato lo stesso signore un po’ più tardi e ci siamo avvicinati” Mi scusi signore, questa è Norah. Vorrebbe sapere se le piacerebbe fare una foto con lei per il suo compleanno? ‘ All’inizio l’uomo sembrava confuso, ma poi sorrise e fu felice. Fece un passo indietro, si appoggiò al carrello, mise una mano sul suo petto e chiese: “Una foto? Con me? Norah rispose immediatamente: “Sì, per il mio compleanno!” L’uomo ha accettato, ho tirato fuori il mio iPhone e hanno posato insieme, lei ha appoggiato la sua mano morbida sulla sua, la guardava in silenzio con occhi felici, gli ho chiesto il suo nome e lui mi ha detto che il suo nome è Dan. In quella magia che ci avvolse, una fila si era formata dietro di noi, ma nessuno si preoccupò, Norah e Dan parlarono solo come se si conoscessero l’un l’altro da tutta la vita. ”

“Dopo alcuni minuti ho ringraziato l’uomo per averci dedicato del tempo, le sue lacrime sono traboccate e lui ha risposto: ‘No grazie a VOI, è il miglior giorno da molto tempo. Hai rallegrato la mia giornata, Norah! Si abbracciarono di nuovo e poi lasciammo il mercato, Norah continuò a guardare l’uomo finché non lo persero di vista.

Mentirei se dicessi che non sono stata toccato fino a piangere per quell’incontro, sono rimasta completamente sorpresa dalla situazione, ho pensato che anche alcuni dei miei follower su Facebook avrebbero potuto apprezzare questa storia. Ho pubblicato la storia su Facebook insieme a una foto. ”

“Più tardi quella sera ho ricevuto un messaggio da un sostenitore locale che aveva riconosciuto Dan. Sua moglie Mary era morta alcuni mesi prima e il Signore era stato molto solo, da allora, mi ha voluto far sapere che sicuramente il gesto di mia figlia aveva raggiunto il suo cuore, aveva bisogno di qualcosa del genere e non avrebbe mai dimenticato quel momento. Ho chiesto il numero di Dan e l’ho chiamato pochi giorni dopo. ”

“Siamo andati a visitare Dan nella sua accogliente casetta, aveva decorato con orgoglio le pareti con foto e ricordi della sua amata Mary, gli avevano tagliato i capelli, rasato la barba ed era vestito con pantaloni e mocassini, sembrava quasi dieci anni più giovane Aveva preso un tavolo per bambini, carta e colori per Norah, le aveva chiesto se voleva disegnare qualcosa che poteva essere esposto nel suo frigo, lei era molto felice e aveva iniziato a disegnare.

Alla fine abbiamo passato quasi tre ore a casa di Dan, è stato molto paziente e molto gentile con mia figlia che era piena di energia e stava ferma un attimo”.

“Ora Norah chiede di Dan ogni giorno, si prende cura di lui, se è solo, se ha freddo o se ha del formaggio per i suoi snack, vuole solo che stia bene e si senta amato. Dan pensa anche a Norah, quando ci siamo visti l’ultima volta, mi ha detto che non aveva più dormito dopo la morte della moglie, ma dopo aver incontrato Norah, dorme bene ogni notte. ‘Norah mi ha guarito’, ha detto Dan. Ero senza parole e con gli occhi pieni di lacrime. ”

“Ci sono 78 anni di differenza tra i due, ma in qualche modo i loro cuori e alle loro anime si adattano perfettamente. Norah e io abbiamo promesso di visitare Dan ogni settimana, anche se a volte è solo per 15 minuti, per un abbraccio veloce o per lasciargli del formaggio. L’ho invitato a passare il giorno del “ringraziamento” con noi, che lo voglia o no, così ora fa parte della nostra famiglia. A volte una chiacchierata con uno sconosciuto può portare a esperienze nuove e belle, dovresti provarlo. ”

Questa storia è un esempio eccellente che ci ricorda l’importanza dell’interazione e dellempatia, o come dice Tara (la madre): Non respingere le parole di un estraneo, non sai mai cosa può portarti! Condividi questa storia stimolante piena di amore con i tuoi amici e familiari!