Volo da incubo: “Costretto a stare seduto 2 ore sulle feci”

Volo da incubo per un passeggero di una compagnia aerea americana. Non ha ancora accettato le scuse.

Home > Notizie > Volo da incubo: “Costretto a stare seduto 2 ore sulle feci”

“È stato terribile e disgustoso”. Così Matthew Meehan ha descritto quanto gli è successo a bordo di un volo della Delta Airlines da Atlanta a Miami. Il passeggero, infatti, è stato costretto a stare seduto sulla feci di un cane.

delta-airlines

L’incidente, la reazione di Matthew e le modalità con cui la compagnia aerea ha gestito la situazione hanno riacceso il dibattito sulla presenza degli animali domestici a bordo. Tutto è cominciato nella notte di giovedì scorso – 1 novembre – quando lo statunitense Matthew è salito a bordo del volo e si è seduto al posto 5D della business class.

“Ho subito notato un cattivo odore quando sono salito a bordo, ma non potevo pensare che la colpa fosse la presenza di feci di cani sull’aereo”, ha raccontato l’uomo, aggiungendo di avere “allungato la mano per collegare il mio caricabatterie e ho visto le feci sul tappeto sulla parte anteriore del mio sedile”.

Volo da incubo: "Costretto a stare seduto 2 ore sulle feci"

Gli escrementi del cane, di conseguenza, hanno sporcato le scarpe e il retro dei pantoloni della tuta indossati da Matthews. L’uomo ha subito informato gli assistenti di volo che gli hanno fornito dei tovaglioli di carta e una bottiglia di Bombay Sapphire Gin per pulirsi le scarpe e la tuta. Matthews ha anche pubblicato la foto della sua scarpa sporca su Facebook.

delta-airlines

La compagnia aereo ha spiegato che le feci erano state lasciate da un cane malate su un volo precedente. In una dichiarazione rilasciata alla CNBC, la Delta Airlines si è scusata per l’incidente e ha affermato: “Abbiamo emesso un rimborso e un risarcimento aggiuntivo per il cliente. La sicurezza e la salute dei nostri passeggeri e dipendenti rappresenta la nostra priorità principale e stiamo conducendo un’indagine approfondita e individuando i modi per evitare che una cosa simile possa accadere di nuovo: una volta atterrato a Miami, l’aereo è stato messo fuori servizio per essere pulito e disinfettato in profondità”.

Le scuse, però, non sono bastate a Matthew. L’uomo, infatti, vuole che la compagnia aerea gli spieghi il perché l’equipaggio non ha risposto adeguatamente alla situazione quando si è seduto per la prima volta e ha calpestato le feci. Ad esempio, il passeggero ha raccontato che ci sono volute le lamentale di altri prima che qualcuno si prodigasse a pulire un po’.

“C’erano ancora feci sul tappeto e sotto il mio sedile, abbiamo dovuto prendere le coperte per coprire il pavimento e il sedile”, ha raccontato Matthews.

L’uomo ha raccontato che la compagnia aerea si è offerta di risarcire fino a 50mila miglia di volo, nonché di coprire il costo per un paio di scarpe nuove e una nuova tuta. Al momento, però, Matthew non ha accettato l’offerta di Deltas: vuole ancora che gli sia chiarito il perché del comportamento inadeguato da parte del personale di volo.

“Ho comprato un biglietto aereo e mi hanno insultato e fatto sedere con le feci dei cani per due ore”, ha raccontato.