Acqua neonato a che mese si può dare e perchè

Ecco un'informazione utile alle neo-mamme, su come come e quando dare l'acqua ai loro figli.

Home > Mamma > Acqua neonato a che mese si può dare e perchè

Non è mai abbastanza ripetere a tutte le neo mamme (e non solo) che dare l’acqua a un neonato, nei suoi primi mesi di vita, non è necessario e, anzi, è proprio sconsigliato.

L’acqua, se ingerita, può influire sull’equilibrio dell’organismo del bambino, con conseguenti problemi per la sua salute – fanno eccezione quei casi in cui – dietro esclusiva indicazione del pediatra – si renda necessario somministrarla.

Per esempio, per la preparazione del latte artificiale in polvere, si utilizza una certa quantità d’acqua che dovrà comunque essere sterilizzata.

Cosa succede se il neonato beve l’acqua

quando-dare-acqua-neonato

Se il neonato, allattato al seno, beve l’acqua, può subire un sovraccarico dei reni, che non sono ancora completamengte sviluppati nel funzionamento e dunque non sono capaci di metabolizzare il sodio.

Inoltre, se il latte materno, senza una reale necessità, viene alternato con altri liquidi, non l’acqua, ma anche il latte artificiale, l’acqua zucche
rata o camomille/tisane,  il bambino diminuirà la suzione.

Questo atteggiamento stimolerà di meno la ghiandola mammaria, con una conseguenza riduzione dei latte – una risorsa fondamentale per la  crescita del neonato. Il latte della mamma contiene tutte le sostanze delle quali  il neonato ha bisogno e soddisfa ogni esigenza di fame e sete del piccolo – è quando sostiene proprio l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Anche il latte artificiale è composto al 95% d’acqua e quindi contiene già tutto quello di cui il bimbo ha bisogno.

Quando i neonati possono iniziare a bere acqua

mamma-neonato

I neonati possono cominciare a intrudurre acqua dai sei mesi compiuti, ovvero da quando il piccolo inizia a mangiare le prime pappe liquide. Fino a quel momento, basta infatti l‘allattamento al seno esclusivo.

Chiaramente, far bere l’acqua a sei mesi non è una tappa obbligatoria. Le pappe che assaggerà avranno una consistenza piuttosto liquida – sono comunque a base di acqua o brodo.

Tuttavia, possiamo dare ai nostri piccoli, in tutta tranquillità, modeste quantità d’acqua durante i pasti, per abituarlo così a bere.