La storia straziante di una giovane donna

La storia straziante di una giovane donna che può solo urinare con un metodo doloroso e scomodo

Home > Attualità > La storia straziante di una giovane donna

Quante volte ci siamo lamentati perché durante il giorno spesso andiamo in bagno a urinare senza renderci conto che soddisfare questo fabbisogno fisiologico ci rende abitualmente fortunati? Leanne Ward, Cornish, 27 anni, ed ex modella, non è stata in grado di urinare normalmente per due anni a causa di una condizione nota come sindrome di Fowler, che impedisce ai muscoli della vescica, di rilassarsi.

A Leanne è stata diagnosticata questa sindrome dopo un’operazione nel giugno 2015, per appendicite, tuttavia gli esami hanno mostrato un’altra patologia che i medici non avevano molto chiara. Quando hano rilevato che l’appendice non presentava infiammazione e che vi era presenza di sangue vicino al suo bacino, i chirurghi presumevano che i dolori potessero essere la conseguenza di una scarica di cisti ovariche. Leanne sperava di riprendersi completamente dopo l’intervento, ma si rese subito conto che non poteva urinare. Con il passare dei giorni, notò che il suo problema era più complicato e decise di condurre una serie di studi medici dopo l’operazione. Per rimanere in vita e poter espellere l’urina, i medici le misero un catetere che lei chiamava “Percy” e lo descrive come un tubo flessibile che gli ha rovinato la vita. È un metodo invasivo molto doloroso quindi è diventato farmaco dipendente per controllare il dolore. “Tutto ciò ha avuto un grande impatto sulla mia vita. Voglio solo poter usare il bagno come il resto della gente. ” Nonostante fosse una soluzione temporanea e dolorosa, Leanne ha imparato a metterlo a casa.

Secondo gli esperti dell’Università di Londra centrale, l’insorgenza di questa sindrome può verificarsi spontaneamente o dopo un’operazione. Sebbene tutto ciò che stava soffrendo Leanne non fosse piacevole, sentì un sollievo dopo aver conosciuto la sua diagnosi. I suoi dubbi sono stati dissipati.

Da quando le è stata diagnosticata la sindrome di Fowler, Leanne ha avuto solo tre mesi di grande sollievo e fu allora che applicarono il botox allo sfintere uretrale per rilassare i muscoli che controllano l’uscita delle urine. Attualmente, Leanne vive con un catetere sovrapubico che attraversa la sua parete addominale. Questo tubo sfrega contro la vescica e causa un dolore intenso e costante. È molto incline alle infezioni del tratto urinario.

Il fatto di conservare l’urina all’interno del suo organismo per un lungo periodo di tempo porta a complicazioni che continuano ad aumentare. Soffre regolarmente di infezioni ai reni e alla vescica. Leanne mantiene la speranza che il suo dolore si possa ridurre al minimo e le permetta di avere una migliore qualità della vita.

Ha unito i suoi sforzi con un gruppo di ragazze che soffrono anche della sindrome per fare campagne e sensibilizzare su questa condizione. L’obiettivo è far conoscere nel mondo questa sindrome insolita e quanto sia terribile. Leanne soffre di una rara condizione sconosciuta a molti, la sua esperienza può aiutare gli altri ad avere una diagnosi in tempo. Condividilo