Vede il pericolo ma non può fare niente

Lexie è una ragazza con paralisi cerebrale che, a causa della sua malattia, non può parlare né camminare. La sua famiglia si è sempre occupata di lei con amore e dedizione, ma pochi si aspettavano che un giorno sarebbe stata Lexie che, grazie alla sua azione rapida, avrebbe curato e salvato la vita del più piccolo membro della famiglia, suo fratello Leeland di 18 mesi.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Era il giorno del compleanno di Lexie e tutta la famiglia si stava preparando a festeggiare, riferì la catena del CVT Atlantic. Stavano aspettando gli ospiti, e la loro madre, Kelly Jackson, andò di sopra a cambiarsi gli abiti e prepararsi per la festa. Mentre la madre si stava cambiando, sua nonna Nancy Comeau-Drisdelle portò a Leeland, di 18 mesi, che si era appena svegliata dal suo sonnellino. Nancy andò in cucina per finire di preparare tutto per il compleanno.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Ma è qui che ha inizio il grande dramma. Lexie, che era nella sua sedia a rotelle, vide la piccola Leeland aprire la porta del giardino e uscire in giardino.

Lexie capì subito il pericolo, la famiglia aveva una piscina e il ragazzo andava direttamente da questa. Ecco quando Lexie, che non può parlare, ha iniziato a fare di tutto per attirare l’attenzione. Ha urlato e spostato la sua sedia finché non l’hanno sentita. Indicò la porta e corsero fuori per vedere cosa stava indicando.

La madre trovò Leeland in un angolo della piscina e lo tirò fuori immediatamente. Quando lo portarono al pronto soccorso, scoprirono che aveva ingoiato dell’acqua, ma era fuori pericolo.

“L’ho abbracciata, ho pianto e continuo a ringraziarla ogni giorno, perché, onestamente, in questi casi due secondi fanno una grande differenza”, ha detto la madre a CTV Atlantic.

Grazie a sua sorella maggiore, Leeland fu salvata dal pericolo. Lexie ha ricevuto un premio dalla polizia regionale di Halifax per il suo eroismo.