20 frasi di Alda Merini per aiutarci a vivere meglio

 

Oggi Alda Merini avrebbe compiuto 85 anni: la poetessa milanese, una delle autrici italiane più brave e amate di tutti i tempi, era nata il 21 marzo del 1931. Anche il Google Doodle di oggi è dedicato a lei, che si è spenta nella sua Milano il primo novembre del 2009: noi vogliamo ricordarla con le sue parole, con alcune citazioni che possono realmente aiutarci a vivere meglio. Se anche voi la amate, non potete non condividere i suoi pensieri!

alda-merini1
Alda Merini

La sensibilità non è donna, la sensibilità è umana. Quando la trovi in un uomo diventa poesia.

È necessario che una donna lasci un segno di sé, della propria anima, ad un uomo perché a fare l’amore siamo brave tutte!

La donna è un firmamento, ma se un uomo non sa leggerle dentro, vede solo la notte.

Non mettermi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto un passo. Sono altro. Sono altrove.

Non mettermi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. Chiudo gli occhi, mi scosto un passo. Sono altro. Sono altrove.

alda-merini2
Celebre ritratto di Alda Merini

A volte l’anima muore e muore di fronte a un dolore, a una mancanza d’amore e soprattutto quando viene sospettata d’inganno.

Nessuno è felice come chi sa di esser amato.

Quelle come me guardano avanti, anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro.

Quelle come me non tradiscono mai, quelle come me hanno valori che sono incastrati nella testa come se fossero pezzi di un puzzle, dove ogni singolo pezzo ha il suo incastro e lì deve andare. Niente per loro è sottotono, niente è superficiale o scontato, non le amiche, non la famiglia, non gli amori che hanno voluto, che hanno cercato, e difeso e sopportato.
Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive… Quelle come me donano l’anima, perché un’anima da sola, è come una goccia d’acqua nel deserto.

Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.

Nessuno mi pettina bene come il vento.

Chi tace spaventa.

Vorrei parlarti del freddo del cuore, del mio cuore di radice ferita.

Gli anni sono come le piramidi: contengono sempre qualche morto.

alda-merini3
Le poesie di Alda Merini

Un foglio bianco, molta solitudine, qualche strappo al cuore e forse una guerra o due.

La follia è saltare sul tappeto della ragione.

Ogni alba ha i suoi dubbi.

Se Dio mi assolve, lo fa per insufficienza di prove.

alda-merini-doodle
Il Doodle dedicato ad Alda Merini

Ascolta il passo breve delle cose.
Assai più breve delle tue finestre –
quel respiro che esce dal tuo sguardo
chiama un nome immediato: la tua donna.

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.

di Redazione