5 buoni motivi per amare Enrico “Mitraglietta” Mentana

 

Enrico Mentana è sicuramente il personaggio del momento e non solo in tv, dove lavora dal 27 febbraio 1980, quando venne assunto in Rai. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche a Mediaset e oggi lo possiamo vedere su La7. Ma non è protagonista solo sul piccolo schermo: anche sui social non scherza, anche perché lui, come in tv, non ha peli sulla lingua e se una cosa te la deve dire te la dice. Ecco perché lo amiamo, ma vi diamo anche altri motivi per eleggerlo il miglior giornalista dell’anno!

Enrico Chicco Mentana
Enrico Chicco Mentana

1. Non le manda a dire

Enrico Mentana non è uno che si nasconde dietro la diplomazia: se deve dire le cose, le dice, senza mezzi termini, in faccia a chiunque.

2. Sa fare il giornalista

Epica la frase rivolta a una sua giornalista inviata per La7 ad Amatrice, per il terremoto che ha sconvolto il centro Italia. “La foto della famiglia morta? Anche no”. Così si fa giornalismo.

3. Come fa lui le dirette, nessuno sa farle

E’ sempre lì, pronto a fare maratone e dirette per informarci e come lui nessuno al mondo lo sa fare. Riesce a stare sul piccolo schermo per ore e ore, per eventi politici o drammatici, riuscendo sempre a fare ottimo giornalismo.

4. Lotta contro i “webeti”

E’ suo il merito di aver coniato questo neologismo, un mix tra web ed ebeti, per rivolgersi a tutti i “leoni da tastiera” che non perdono occasione per condividere bufale e frasi che altro non fanno che alimentare l’odio e la disinformazione. Grande!

5. I suoi ricci sono irresistibili

Enrico Mentana non è famoso solo per la sua voce a mitraglietta (quante parole riesce a dire al secondo?), ma anche per i suoi ricci che, nel corso del tempo e delle dirette nei vari tg da lui condotti, si sono fatti sempre più grigi. Beh, arrivateci voi così a 61 anni!

di Redazione