Addio Ennio Fantastichini

Addio Ennio Fantastichini. L'attore si spegne a 63 anni stroncato da un male incurabile. Ecco come ci piace ricordarlo.

Home > Spettacolo > Addio Ennio Fantastichini

Addio Ennio Fantastichini: il grande attore si è spento a 63 anni stroncato da una grave emorragia cerebrale causata dalla leucemia che combatteva da tempo. Il mondo dello spettacolo è in luto. L’attore era ricoverato in rianimazione presso l’ospedale Federico II di Napoli da 15 giorni.

La sua autoironia era famosa. Una volta disse: “Speravo che, invecchiando, aumentasse oltre all’età anche l’autostima. Non è così: quando si è giovani si ha diritto di sbagliare, alla mia età non è concesso sbagliare”. Ennio Fantastichini è nato il 20 febbraio 1955, a Gallese, una località in provincia di Viterbo, non molto lontana da Roma. Era il secondo figlio e suo padre, un maresciallo di carabinieri, ha capito presto il suo grande talento.

addio-Ennio-Fantastichini

Ennio ha mostrato una grande passione per il teatro fin da piccolo e il suo esordio lo ha fatto quando era ancora un adolescente di 15 anni, con un’opera di Samuel Beckett.

Ennio

Ennio Fantastichini ha frequentato il corso di recitazione all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio d’Amico e ha dimostrato subito il suo grande talento. Ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali per la sua attività sul grande schermo. Non ha mai detto di no quando gli hanno proposto delle sfide in tv, accettando progetti scenici innovativi.

ennio-fantastichini

Ennio Fantastichini aveva detto a proposito della sua recente interpretazione di “Re Lear”, nel progetto diretto da Giorgio Barberio Corsetti al Teatro Argentina di Roma: “L’idea registica di Giorgio mi arrapa perché non è la solita figura del vecchio decrepito che vuole ritirarsi per rinchiudersi a casa a leggere.”

ennio-fantastichini-leucemia

Nel 2010 l’attore Ennio Fantastichini aveva ricevuto il premio David di Donatello. Una personalità complessa e poliedrica che ha lasciato un segno profondo nelle nostri menti e nei nostri cuori. Viveva a Roma, dove si era trasferito nel 1975. Ha recitato anche in Fortapàsc, Mine Vaganti e Saturno Contro. Il mondo dello spettacolo piange la scomparsa del grande attore e si stringe attorno alla famiglia.