Aladdin 2019, 4 curiosità su cartone e film

Aladdin 2019, da cartone animato amatissimo a film live action: ecco alcune curiosità sul capolavoro Disney.

Home > Spettacolo > Aladdin 2019, 4 curiosità su cartone e film

Aladdin 2019, il film live action ci riporta indietro nel tempo quando sul grande schermo è arrivato il cartone animato targato Disney. Oggi, giovedì 22 maggio 2019, esce nelle sale cinematografiche italiane il film diretto da Guy Ritchie, quello che sembra essere un vero e proprio musical. Sono passati 27 anni dalla data di uscita del cartone. Era il 1992. E noi torneremo a volare sul tappeto volante con Aladdin e Jasmine!

Aladdin 2019 film

Nel 1992 la Disney decise di raccontare a modo suo la storia di Aladino. Per un cartone animato che è diventato ormai un classico. Nel 2019 ecco uscire al cinema il live action, consuetudine ormai consolidata: la casa di produzione lo ha già fatto, ad esempio, per la Bella e la Bestia, Cenerentola, Dumbo… E piace, perché attira al cinema i bambini di ieri e quelli di oggi.

Per quanto riguarda il film Aladdin del 2019 e il cartone del 1992, ecco tante curiosità che magari vi fa comodo conoscere prima di andare al cinema a vedere il nuovo live action Disney.

Aladdin 2019

Il genio della lampada

Lo sapevate che nel cartone animato era stato Robin Williams a dare la voce al Genio della lampada? Nel live action il ruolo di dare corpo e voce è stato affidato a Will Smith.

Jasmine, principessa ribelle e forte

Addio principesse che stanno ad aspettare il principe in una torre. Le principesse Disney sono diventate toste. Naomi Scott nei panni di Jasmine ne è assolutamente la dimostrazione. Anche nel cartone non si faceva però mettere i piedi in testa…

Chi è Aladdin

Il protagonista è Mena Massoud, che veste i panni di Aladdin. Lo sapete che si sono presentati più di 2000 attori? Lui, egiziano di nascita, ma cresciuto in Canada, ha convinto subito tutti.

Cast di Aladdin

Ovviamente non tutti erano d’accordo sulla scelta degli attori. Si sperava in qualcuno di più mediorientale… Già nel cartone avevano sbagliato “nazionalità” nei disegni!.