Amy Adams: cinque ruoli iconici dell’attrice

Una delle attrici più talentuose di Hollywood: Amy Adams

Home > Spettacolo > Amy Adams: cinque ruoli iconici dell’attrice

Negli ultimi anni ha acquisito un posto di rilievo nell’olimpo di Hollywood. Amy Adams è forse una delle attrici più brave (e belle) dei nostri tempi. Ma quali sono i ruoli che l’hanno consacrata a grande attrice?

Amy Lou Adams nasce a Vicenza (si proprio qui da noi in Italia) il 20 agosto 1974. Il padre, militare statunitense di stanza alla Caserma Ederle di Vicenza, divorzia dalla madre dopo il loro trasferimento a Castle Rock in Colorado. Amy appartiene ad una famiglia mormone composta da sette figli.

Debutta al cinema nel 1999 nel film Bella da Morire e poi partecipa come comparsa in alcune serie tv tra cui: Buffy, Smallville e Streghe. Ha il suo primo ruolo importante in Prova  Prendermi con Leonardo di Caprio, ma il vero successo lo riceve con il suo primo ruolo da protagonista in un film, targato Disney oltretutto, stiamo parlando di Come d’Incanto in cui interpreta il ruolo di Giselle di Andalasia. Una ragazza gentile e vivace che sogna di incontrare il suo primo amore, un giorno Giselle incontra il Principe Edward e i due si innamorano provocando le ire della Regina Narissa che vorrebbe tenere per se la corona. Strega molto potente, Narissa, getta Giselle in una fontana fatata che si rivelerà un portale per il nostro mondo e catapulterà la povera Giselle a New York. Come d’Incanto farà conoscere l’attrice al grande pubblico e le permetterà di proiettarsi in ruoli più importanti e apprezzati.

Nel 2010 viene scelta dal regista David O. Russell per il suo film The Fighter che la vede recitare accanto a Mark Whalberg e Christian Bale. La pellicola è ispirata alla vita del pugile irlandese Micky Ward, narra la vicende del campione dei pesi leggeri e del suo rapporto con il fratellastro Dicky e la madre Alice. In The Fighter, Amy Adams, ha il ruolo dell’avvenente Charlene Fleming, barista e fidanzata del protagonista Micky. Un ruolo incredibile che le darà anche la nomination agli Oscar come miglior attrice non protagonista.

Nel 2013 torna a recitare sotto lo sguardo vigile di David O. Russell e con Christian Bale nel film American Hustle – L’Apparenza Inganna, pellicola che racconta l’operazione Abscam, creata dall’F.B.I. verso la fine degli anni settanta per indagare sulla corruzione dilagante nel Congresso degli Stati Uniti d’America e in altre organizzazioni governative. Il ruolo di Amy Adams è quello di Sydney Prosser, “socia” e amante del protagonista Irving Rosenfeld, i due avvieranno una collaborazione con l’FBI per portare all’arresto di una serie di esponenti politici americani sospettati di corruzione, tra questi Carmine Polito sindaco di una piccola cittadina in New Jersey. American Hustle porterà all’attrice una nuova serie di riconoscimenti e una nuova nomination agli Oscar come Miglior Attrice non Protagonista.

Altro ruolo fondamentale per Amy Adams è quello della Dott.ssa Louise Banks nel film Arrival di Denis Villeneuve. Il film racconta la storia di Louise, linguista, che viene selezionata per comunicare con una misteriosa astronave aliena che atterra sulla terra insieme ad altre undici “gemelle” in diversi punti sul globo terrestre. Tratto dal racconto Storia della tua vita, incluso nell’antologia di racconti Storie della tua vita (Stories of Your Life) di Ted Chiang il film viene presentato alla 73ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e permette ad Amy Adams di interpretare un personaggio complesso ma al tempo stesso ricco di fascino. Il ruolo permette alla Adams di ricevere la nomination per il Golden Globe come Miglior Attrice Protagonista.

Nello stesso anno, il 2016, e sempre alla 73° Mostra del Cinema di Venezia viene presentata una seconda pellicola con protagonista Amy Adams, stiamo parlando di Animali Notturni che vede l’attrice diretta da Tom Ford e che vede l’attrice recitare accanto a:  Jake Gyllenhaal, Aaron Taylor-Johnson, Michael Shannon, Isla Fisher e Armie Hammer. La Adams ha il ruolo della protagonista Susan Morrow, donna insoddisfatta della propria vita attuale e che un giorno riceve un romanzo scritto dall’ex- marito Edward Sheffield che oltretutto le dedica. Approfittando dell’assenza dell’attuale marito, Susan inizia a leggerlo e viene sempre più assorbita e al tempo stesso turbata dal racconto.