Asia Argento, furiosa con Barbara d’Urso

Asia Argento, furiosa con Barbara d’Urso: "Avete mostrato le foto di mia figlia minorenne".

Home > Spettacolo > Asia Argento, furiosa con Barbara d’Urso

Asia Argento, furiosa con Barbara d’Urso: “Avete mostrato le foto di mia figlia minorenne”.

L’attrice Asia Argento è ritornata nuovamente ospite nel salotto di Live- Non è la D’Urso per rispondere alle dichiarazioni rilasciate da Morgan. Nel corso del programma è stato mandato in onda un servizio sui figli del cantante e nella clip è stata mostrata la figlia avuta con Asia Argento, Anna Lou.

A quel punto l’attrice ha sbottato contro Barbara D’Urso e la produzione: “Non parliamo di mia figlia che è minorenne. Avete fatto vedere delle immagini sue senza pixelare gli occhi”. La conduttrice, stupita, si è giustificata dicendo che avrebbe controllato di persona, infatti anche lei ha sbroccato affermando: “Se non erano pixelate mi inca**erò anche io”.

Le dichiarazioni inaspettate dell’attrice hanno lasciato impreparata la conduttrice che ha provato a giustificarsi e a correre ripari cercando di chiedere alla produzione su quanto fosse accaduto con il servizio mandato in onda, ma dopo la pubblicità la D’Urso ha spiegato:

“Volevo precisare una cosa per correttezza,  le immagini di Anna Lou che abbiamo mandato in onda erano pixelate e ci sono state fornite da Morgan. A meno che non ci sia stato un errore di regia erano pixelate, perché con i minorenni facciamo sempre così”.

Asia Argento però, nonostante quello che avesse detto la conduttrice, ha risposto dichiarando di essere sicura su ciò che ha visto aggiungendo: “Penso che finché sono minorenni per legge deve firmare anche la madre per passare delle immagini non pixelate, quindi anche se ve le ha fornite Morgan. Io ve la lascio passare, comunque non va bene”.

Intanto molti utenti del web che stavano seguendo la puntata, sono riusciti a fare un fermo immagine del servizio incriminato e pare proprio che Asia Argento avesse ragione, il volto della sua bambina non è stato del tutto pixelato.