Black Mirror: Bandersnatch arriva su Netflix. Ed è subito distopia

Si chiama Black Mirror: Bandersnatch ed è lo speciale lungometraggio della serie tv distopica che ha conquistato il mondo. In arrivo il 28 dicembre

Home > Spettacolo > Black Mirror: Bandersnatch arriva su Netflix. Ed è subito distopia

Una sorpresa natalizia da parte di Netflix: arriva Black Mirror: Bandersnatch,  un film indipendente che non è inquadrabile nella prossima stagione e che si propone come “antipasto” straordinariamente gradito dai fan.

Il trailer del film che esce venerdì 28 dicembre, rivela un’ambientazione anni Ottanta, molto comune negli episodi di Black Mirror. Il protagonista è Stefan, un programmatore di videogiochi interpretato da Dunkerque attore Fionn Whitehead.

black-mirror-bandersnatch

Stefan ha avuto sogni vividi, ha pensato “cose ​​strane” ed è stato incaricato di sviluppare il videogioco Bandersnatch, basato su un libro che porta lo stesso nome. Durante il trailer vengono fatti dei riferimenti al cambiamento.

Nello specifico, si riferisce al cambiare la propria vita, il passato e il futuro. E questo ci porta alla notizia più succosa: l’episodio si caratterizza per l’interattività. Dovrebbe essere lo spettatore a scegliere l’evolversi della storia.

black-mirror-bandersnatch

L’episodio dura infatti 90 minuti, ma i contenuti totali caricati su Netflix sono ben 312. La title card conferma inoltre che lo spettatore avrà potere decisionale. La trama dovrebbe essere a bivi e non inciderà per nulla sulla prossima stagione.black-mirror-bandersnatch

Nell’attesa di vedere l’episodio, vi lasciamo con una chicca: Bandersnatch è in effetti un videogioco che ha avuto poco successo negli anni Ottanta. In più, è anche il nome di un personaggio presente in Alice Nel Paese delle Meraviglie!