Cannes 2016: il vincitore è Ken Loach

 

Anche questa edizione del Festival di Cannes ha chiuso il sipario. Una delle caratteristiche della 69esima edizione del festival francese è di sicuro la qualità dei film in gara che fino alla fine ha reso poco credibili i pronostici sui vincitori.

 

La giuria capitanata da George Miller affiancato da Arnaud Desplechin, Kirsten Dunst, Valeria Golino, Mads Mikkelsen, László Nemes, Vanessa Paradis, Donald Sutherland e Katayoon Shahabi, ha deciso che il vincitore della Palma d’Oro è Ken Loach con il suo commovente I, Daniel Blake, la storia di questo dramma umano e sociale, di uomo abbandonato dallo Stato e vittima della burocrazia. Il regista quando ha ricevuto il premio ha affermato: “Un altro mondo è possibile e necessario”, e questo film ha tutto il potere di sensibilizzare e far riflettere.

Ken Loach vince la Palma d'Oro © L. Venance / AFP
Ken Loach vince la Palma d’Oro © L. Venance / AFP

Oltre al britannico Loach gli altri grandi premiati sono: Jaclyn Jose ha vinto la Palma per la migliore interpretazione femminile nel film Ma’Rosa di Brillante Mendoza, mentre il migliore attore è l’iraniano Shahab Hosseini, interprete di Forushande di Asghar Farhadi, che si è aggiudicato anche il premio per la miglior Sceneggiatura.

Shahab Hosseini © A. Pizzoli / AFP
Shahab Hosseini © A. Pizzoli / AFP

Il premio alla Regia ha visto un pari merito tra il romeno Cristian Mungiu di Bacalaureat e Olivier Assayas con Personal Shopper. Il Grand Prix Speciale della giuria se lo è invece conquistato il giovanissimo Xavier Dolan con con It’s Only The End Of The World, un ragazzo giovanissimo che è già stato vincitore del premio della Giuria nel 2014 con Mommy. Dolan non è riuscito a trattenere l’emozione ed è scoppiato a piangere dicendo: “Ho sempre preferito la follia delle passioni alla saggezza dell’indifferenza”, quanto più lontano dalla banalità.

Xavier Dolan © C. Duchêne / FDC
Xavier Dolan © C. Duchêne / FDC

Il Premio della Giuria è andato ad American Honey di Andrea Arnold, un interessante ritratto generazionale on the road del precariato americano e, infine, miglior Opera Prima “Caméra d’or” tradizionalmente destinata a un esordiente, è stata assegnata a Hounda Benyamina per il suo Divines.

Pedro Almodovar e Adriana Agarte
Pedro Almodovar e Adriana Agarte

Un Festival tutto sommato molto corretto che ha puntato sui messaggi sociali, oltre che alla qualità artistica, per tutti gli approfondimenti su questa edizione n.69 del Festival visitate il sito movieplayer.it. 

Julia Roberts e George Clooney sul red carpet
Julia Roberts e George Clooney sul red carpet

 

Photos by: movieplayer.it, pagina ufficiale di facebook del Festival di Cannes

di Carlotta Di Falco