Boris

Cerchi una serie tv da vedere? Ecco perché Boris è quello che ti serve

Se cerchi una serie tv diversa dal solito, l'italiana Boris è quella che fa il caso tuo

Se cercate una serie tv originale, autentica e sorprendente, da guardare in totale relax con pop corn alla mano, vi segnaliamo Boris, e vi spieghiamo in questo articolo perché non potete assolutamente perdere questo titolo, disponibile su Netflix.

Boris

Boris, la serie tv italiana

Boris è una serie televisiva tutta italiana prodotta dal 2007 al 2010 e disponibile su Netflix. La serie, che ha come sottotitolo “la fuori serie italiana”, porta in scena il dietro le quinte del set televisivo dove si è girata la fittizia fiction italiana Gli occhi del cuore 2.

Visto il grande successo della serie tv Boris, nel 2011 il progetto si è trasformato in un film, dal nome omonimo. Attualmente la serie tv è disponibile su Netflix, è stata prodotta da Wilder per Fox International Channels Italy, la serie è stata trasmessa in prima visione assoluta in Italia dai canali satellitari Fox e FX, e successivamente in chiaro da Cielo.

Boris

Boris, la trama

Attenzione, piccoli e innocui spoiler

Alessandro è un ragazzo appassionato di spettacolo che sembra coronare il suo sogno quando riesce a entrare nella produzione della sere tv Gli occhi del cuore, seppur con un contratto da stagista. Una volta sul set però si scontra con la realtà dei fatti comprendendo, amaramente, che il mondo del piccolo schermo non è affatto come lo immaginava.

A capo della produzione c’è René Ferretti, regista che da tempo sembra ha rinunciato alle sue capacità, e alla parte più artistica e vera del cinema per ridursi a girare prodotti televisivi di infimo livello. Troviamo poi Stanis, è il protagonista della fiction, un mediocre e vanitoso attore che tuttavia si atteggia a divo hollywoodiano. Corinna è invece la protagonista femminile,  priva di qualsivoglia talento recitativo, e che ha ottenuto la parte soltanto grazie al suo amante, il Dottor Cane, il potente capo della rete televisiva, da tutti temuto. Arianna è l’assistente alla regia, la persona che cerca di risolvere tutti i conflitti che si creano sul set, ed è forse l’unica che nonostante tutto, cerca di aiutare Alessandro a inserirsi in questo mondo.

Boris

Perché ci piace Boris

Quando parliamo di serie tv, l’immaginario ci porta subito all’universo di Netflix e in generale a tutte le serie tv americane che negli anni abbiamo imparato ad amare. Di serie tv italiane, non se ne vedono poi tante, non di questo genere. E leggendo il parere e le opinioni del pubblico del nostro Paese è evidente come Borsi rientra tra le serie tv italiane più belle.

Perché in maniera ironica, drammatica e a volte anche un po’ cruda, la serie accende i riflessioni sulla realtà della televisione italiana, la peggiore. Lo spettatore infatti assiste alla messa in scena della sitcom peggiore di sempre, con una troupe televisiva assolutamente incapace e degli attori non degni di essere chiamati tali. Inoltre i protagonisti, incarnano le personalità di uomini e donne che troviamo ogni giorno nella nostra quotidianità, persone che magari frequentiamo per lavoro e che quindi ci ricordano gli stessi personaggi.

C’è lo stagista schiavizzato, l’attrice incapace, il narcisista patologico, il regista in continuo conflitto tra qualità e cose commerciali assolutamente opinabile. Ecco perché vi piacerà Boris, perché vi sbatterà in faccia una realtà nuda e cruda senza alcuna dolcezza.