Virginia Valente e la madre

Chi è Virginia Valente? Conosciamo meglio la figlia di Anna Marchesini

Anna Marchesini è uno dei pilastri della recitazione, conduzione e dell'imitazione italiana: ecco allora chi è sua figlia, Virginia Valente

Anna Marchesini è stata una delle figure del mondo dello spettacolo italiano più amate: comica, attrice di teatro, imitatrice e presentatrice provetta. Un talento immenso e condiviso da tutti. Vediamo allora chi è sua figlia, Virginia Valente, cosa fa nella vita ed altre informazioni sulla sua persona e famiglia.

Chi è Virginia Valente: età, carriera e vita privata

Virginia Valente è l’unica figlia dell’attrice, nata dall’amore di Anna Marchesini per Paki Valente, i quali sono stati insieme dal 1991 al 1999. La ragazza è nata nel 1993 ed ha, attualmente, 27 anni. Dopo il divorzio dei genitori, il legame padre e figlia si è spezzato, ma quello madre e figlia è diventato indissolubile.

Foto di Virginia Valente

Durevole e saldo, Virginia Valente è stata la persona più importante nella vita della nota attrice, fino al giorno della sua morte, nel 2016, all’età di 62 anni a causa dell’artrite reumatoide. Solamente pochi giorni prima del decesso, si pensi che la donna è stata presente alla laurea della figlia. La ragazza è sempre stata molto riservata e lontana dai riflettori, anche avendo una mamma così famosa.

Virginia Valente si è laureata in Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza di Roma e, coltivando questa sua passione per gli studi umanistici, è diventata una bravissima scrittrice e poetessa. Insomma, il senso artistico e creativo è di famiglia. Chi la conosce ed ha potuto anche apprezzare le sue foto, giura solennemente che la ragazza è davvero uguale alla sua amata mamma: sia fisicamente che in senso più interiore.

Anna marchesini e l'ex marito

Tempo addietro, la ragazza è stata tirata in ballo proprio da quel padre assente durante la stragrande maggioranza della sua vita. Paki Valente era stato ospite nel salotto di Barbara D’Urso e, proprio in quella sede, ha fatto un appello alla figlia, facendo intendere che la sua assenza fosse stata causata dai parenti della madre. A quelle parole Virginia Valente non ha potuto che rispondere con una lettera, nella quale specificava di essere un’adulta consapevole e di aver sporto denuncia.

Leggi anche