Chiara Ferragni borsa

Chiara Ferragni accompagna il figlio Leone a scuola con addosso un accessorio super costoso

L'influencer e imprenditrice criticata per il suo look troppo eccentrico.

Chiara Ferragni incarna alla perfezione il concetto di influencer. Con i suoi 28 milioni di followers detiene il primato sulla piattaforma Instagram. Oggi è un imprenditrice di successo grazie al suo brand di moda. Sposata con il rapper Fedez, i due hanno anche due splendidi bambini.

Chiara è una vera icona di stile e molto spesso viene criticata sui social quando sfoggia look con accessori davvero molto costosi che non tutti possono permettersi. Un po’ come accaduto qualche giorno fa quando l’influencer e imprenditrice ha postato una foto in ascensore mentre accompagnava suo figlio Leone a scuola.

Chiara Ferragni borsa
Fonte: web

A risaltare all’occhio è stata la sua enorme borsa nera. Si tratta di un accessorio firmato Saint Laurent. Una maxi shopping bag nera con al centro il nuovo logo della maison francese. Il costo? sul sito web è fissato a 3.900 euro.

Insomma un accessorio che non tutti possono permettersi. Inutile dire che ci sono stati diversi commenti poco carini nei suoi confronti. Eppure Chiara si è mostrata molto vicina anche ad un tema importante come la violenza sulle donne.

Chiara Ferragni borsa
Fonte: web

In occasione della giornata mondiale contro la violenza dello scorso 25 novembre, Chiara ha scritto un lungo messaggio sui social affrontando non solo il tema della violenza fisica, ma anche quella della violenza psicologica.

Oltre alla violenza fisica che siamo tutti abituati a riconoscere e condannare, ci sono altri tipi di violenza che noi donne subiamo quasi quotidianamente. La violenza psicologica, per esempio, è molto più subdola e molto più difficile da riconoscere“, ha puntualizzato nelle sue storie. “Penso che quasi tutte le donne abbiano subito almeno una volta violenza psicologica. Non giustifichiamo mai chi cerca di metterci dei limiti, chi cerca di sminuirci quotidianamente, chi cerca di non farci sentire abbastanza, chi non vuole veramente la nostra libertà, chi ci vuole tenere in gabbia. E fidiamoci delle persone che invece ci vogliono proteggere, vogliono vederci felici perché sono quelle  che sono le persone a cui dobbiamo stare accanto“- ha scritto.