Chiara Ferragni criticata per la foto all’addio al nubilato: la risposta dell’influencer

Ecco cosa è successo.

Chiara Ferragni si sposa. A fine agosto la Blonde Salad convolerà a giuste nozze con Fedez, alla presenza anche del loro primo bambino, il piccolo Leone, che non avrà nemmeno un anno. Il matrimonio si terrà a Noto e tutti sono in fibrillazione per conoscere i dettagli di un matrimonio che, secondo quanto detto dalla futura sposa, sarà in perfetto stile hippie e Coachella Festival. Come ogni ragazza, anche Chiara Ferragni ha organizzato un addio al nubilato con le sue amiche più care, tutte riunite a Ibiza. Ma c’è chi ha puntato il dito proprio su di lei e le sue amiche.


Il Corriere della Sera, infatti, pubblicando lo scatto che ritrae Chiara Ferragni con le sorelle e le amiche a Ibiza in costume da bagno si è soffermato, nell’articolo dedicato, sulla forma fisica della festeggiata e delle invitate, dicendo che sono tutte un po’ in carne, Blonde Salad compresa.

Sabato scorso non era passato inosservato l’articolo sull’addio al nubilato della fashion blogger a Ibiza, parlando di amiche un po’ troppo rotonde e di costumi da bagno in stile Pamela Anderson anni Novanta. Già dal titolo si capisce dove la giornalista vuole andare a parare: “Chiara Ferragni e le sue amiche sosia, ‘rotonde’ e felici”.

Chiara Ferragni non ci sta e dal suo account Instagram scrive: “Le mie amiche sono state descritte come ‘grasse’ dal più grande quotidiano italiano”. E poi riusa l’hashtag #BodyShamingIsForLosers, per sottolineare che chi prende in giro altre persone per la loro forma fisica non è altro che un perdente.

Trovo veramente assurdo che giornalisti possano scrivere cose del genere. In un mondo in cui ci battiamo per far sentire bene le ragazze e dar loro sicurezza additare difetti fisici (miei o delle mie amiche) è veramente un messaggio sbagliatissimo”.

Queste le parole della Blonde Salad, che poi aggiunge: “Non mi sono mai sentita perfetta in vita mia (e non mi ci sento nemmeno ora), ma sono fortunata perché sto bene con me stessa. E questo soprattutto perché mia madre mi ha cresciuta dicendomi che avrei potuto fare tutto nella vita lottando per ottenere quello che volevo. […] è difficile per le donne sentirsi bene per tanti motivi. Nel ruolo di modello per tante, ho sempre cercato di lanciare il messaggio che bisogna stare bene con se stesse, non apparire perfette”.