Coronavirus, Eric Clapton rimanda il tour: suonerà in Italia nel 2021

Il coronavirus sta sfaldando tutti gli eventi programmati in questo periodo del 2020 e tra questi c'era anche tour di Eric Clapton, che sarà rimandato al 2021

Home > Spettacolo > Coronavirus, Eric Clapton rimanda il tour: suonerà in Italia nel 2021

Il coronavirus sta pian piano sfaldando tutti gli eventi programmati per questa prima parte del 2020. Tra questi vediamo moltissimi tour rimandati o alla fine dell’anno o all’anno prossimo. Anche Eric Clapton ha dovuto rimandare il suo tour che contava due tappe nella nostra nazione: suonerà in Italia nel 2021.

Il chitarrista inglese, infatti, ha rimandato l’intero tour di un anno, data l’ormai la diffusione del virus su scala internazionale. Avrebbe dovuto suonare in Italia a Bologna e Milano, ma il tutto sarà rimandato al 2021. Eric Clapton decido di essere prudente e di rimandare direttamente di un anno, ma altri, più ottimisti, temporeggiano di qualche mese.

eric-clapton

A dare la notizia dello spostamento temporale del tour ci ha pensato la Eric Clapton Touring, la quale ha comunicato che “a seguito del suggerimento delle agenzie sanitarie internazionali e delle istruzioni dei governi locali purtroppo non abbiamo alternativa  ad annunciare che il tour europeo di Eric Clapton, programmato per Maggio/Giugno 2020, dovrà essere riprogrammato per la primavera del 2021. La salute e la sicurezza della nostra band, del crew e dei fans è la nostra prima priorità. Non vediamo l’ora di vedervi nella primavera del 2021”.

Quindi, per tutti i fan, le date del 6 giugno al Mediolanum Forum a Milano e quella dell’8 giugno all’Unipol Arena di Bologna, saranno rimandate rispettivamente al 26 maggio 2021 e al 28 maggio 2021. Per quanto riguarda, invece, la validità dei biglietti, gli organizzatori dei live hanno annunciato che i biglietti comprati per i live di quest’anno saranno validi anche per l’anno a seguire.

Insomma, questa situazione ha dato un duro colpa al mondo dei live musicali. Sono moltissimi, infatti, i concerti annullati per quest’anno. Molti, come il chitarrista inglese, hanno deciso di essere prudenti e di rimandare direttamente agli inizi dell’anno prossimo, altri, magari più positivi, hanno deciso di rimandare solo di qualche mese. La situazione, però, non lascia molto spazio alla positività, perciò forse la prudenza, in questo caso, ha fatto centro.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI