Eros Ramazzotti operato d’urgenza

Eros Ramazzotti operato d'urgenza, stop al tour: "Devo fermarmi".

Home > Spettacolo > Eros Ramazzotti operato d’urgenza

Eros Ramazzotti operato d’urgenza, stop al tour: “Devo fermarmi”. Eros Ramazzotti è stato costretto a fermarsi a causa di un problema alle corde vocali che lo hanno costretto a riposarsi per un paio di mesi. Ad annunciarlo è stato lui stesso ma ha fatto sapere che il tour americano sarà recuperato nel 2020, mentre quello europeo continuerà come da programma.

Eros Ramazzotti operato alle corde vocali

Uno dei cantanti più celebri in Italia, ma anche nel mondo, è stato operato d’urgenza. Eros Ramazzotti ha subito un intervento alle corde vocali e per questo motivo ha dovuto sospendere il suo tour “Vita ce n’è World Tour”. Questa notizia è arrivata all’improvviso da Amburgo e ha allarmato i suoi numerosi fans. Eros ha comunicato questa notizia attraverso la sua pagina ufficiale di Facebook: “Alla fine della prima fase del tour ho dovuto necessariamente fermarmi per farmi operare alle corde vocali per un problema di ispessimento e per ritornare ancora più forte di prima”.

Per qualche mese dovrà fermarsi per far riposare le corde vocali: “Ora dovrò stare fermo e riabilitarmi per due mesi. Mi dispiace per i miei fan sparsi in Nord, Centro e Sud America. Recupererò tutto l’anno prossimo ma in Europa riprenderò regolarmente l’11 luglio a locarno per 2 mesi di festival musicali. Grazie al prof. Markus Hess per la sua grande professionalità. Grazie a voi per l’affetto di sempre. Eros”.

Il cantante si era esibito tra Italia ed Europa per tutti i mesi di marzo e aprile, dopo ha dovuto fermarsi. Avrebbe dovuto spostarsi tra tutto il Nord, il Centro e il Sud America ed era atteso già domani. Avrebbe tenuto i primi tre concerti il 14 a Guadalajara (Auditorium Telmex), il 16 a Mexico City (Auditorio Nacional), il 18 a Monterrey (Banamex Auditorium) prima dello spostamenti a nord, con un concerto al Greek Theatre di Los Angeles.